Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483865597 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4396 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1460 letture

Plauso alle ordinanze di sospensione dell’efficacia esecutiva delle sentenze del Tar. Concorso Ds 2017
di m-nicotra
938 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
901 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
893 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
·Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
·26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
·Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
·Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Salute: Salute. ISS: alcol e guida prima causa di morte - provoca anche il cancro

Rassegna stampa
(DIRE - Notiziario Sanita') Roma, 24 apr. - L'alcol rappresenta "un rischio assoluto di mortalita', e' necessario non superare il limite di 10 grammi al giorno, ovvero bere meno di un bicchiere. La prima causa di mortalita' e' rappresentata proprio dagli incidenti stradali. Si muore tra le 4 e le 5 di mattina, principalmente il sabato e la domenica. Ma si muore anche dalle 18 in poi con gli happy hour, gli aperitivi pomeridiani introdotti per i giovani e per gli anziani, la cui capacita' di metabolizzare l'alcol diminuisce notevolmente come per gli adolescenti". Ad affermarlo Emanuele Scafato, direttore dell'Osservatorio nazionale ed esperto dell'Istituto superiore di Sanita'. In Italia, inoltre, muoiono "18.000 persone all'anno e al primo posto come causa c'e' il cancro. È stata dimostrata-precisa Scafato- una correlazione tra alcol e cancro nel 32% dei maschi e nel 7% delle femmine. Addirittura in Italia il 4, 4% dei decessi per gli uomini e il 2, 5% di quelli per le donne avviene per neoplasie maligne, numero che si raddoppia per le neoplasie benigne". L'esperto pero' ricorda che "l'alcodipendenza e' l'esito finale di una carriera alcolica che se intercettata puo' contribuire a ridurre i costi sanitari, perche' l'alcol venduto e' sia fonte di ricchezza che generatore di tanti costi". Per limitare gli alti rischi dell'alcol-alcodipendenza "abbiamo sviluppato dei limiti al consumo per eta' legale e disposizioni su alcol e guida, ma nei trattamenti la parola alcodipendenza-aggiunge- rimane ancora sconosciuta". Per questo motivo "bisogna favorire una maggiore conoscenza e consapevolezza dei rischi legati all'uso e abuso di alcol. Dobbiamo far emergere- sottolinea l'esperto- in massa i soggetti che richiedono un intervento medico. Pensiamo che esiste una categoria mai considetata che riguarda gli heavy drinker, molto vicini all'alcodipendenza". In Europa esiste una "forte disomogeneita', sia nel fissare i limiti di unita' alcoliche che nel delineare linne guida. In questa situazione emerge la necessita' di fare chiarezza fornendo evidenze scientifiche- afferma il direttore dell'Osservatorio- l'ultima linea guida risale al 2003, ma nel 2013 ne pubblicheremo una nuova. Dobbiamo considerare almeno tre regole: mai bere prima dei 18 anni d'eta', le donne non bevano piu di un bicchiere al giorno cosi' come gli anziani dai 65 anni in su, mentre gli uomini non superino piu' di due bicchieri al giorno". Secondo Scafato sono "numerosi i consumatori giornalieri, da un terzo a meta', dipende dal sesso. In Italia ci sono 815.000 soggetti ad alto rischio e 1.500.000 a medio rischio, che possono essere intercettati dal medico di medicina generale". Cosi' ai medici viene rivolto un appello dall'ISS: "È necessario che si formino ed imparino ad utilizzare gli strumenti utili per realizzare una diagnosi precoce. Solo il 15% dei soggetti che si reca alle visite riceve una domanda sull'alcol. Eppure un medico formato puo' catturare, nell'atto della registrazione, il 70% dei nuovi pazienti e il 97% di quelli che vedra' nelle prossime visite". Non esiste una stima definita di alcodipendenti in Italia, si pensa si "attesti sui 58.000 soggetti, un numero in aumento tra gli under 30. Inoltre-specifica Scafato- il trattamento farmacologico esiste solo per il 27% dei soggetti. Quindi mentre diminuisce la percentuale di alcodipendenza aumenta il tasso di ospedalizzazione da diagnoso alcol attribuibili, facendo salire i costi. Se l'accesso ai farmaci salisse al 40% degli alcodipendenti si consentirebbe una diminuzione della mortalita' al 13%". In conclusione cio' che occorre secondo Scafato e' "intercettare tutti attraverso diagnosi precoci, una rete di medici di medicina generale e pediatri, un rinnovato sistema di monitoraggio ed una comunicazione adeguata sui rischi connessi all'alcol".
www.direnews.it








Postato il Mercoledì, 15 maggio 2013 ore 05:00:00 CEST di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 1
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi