Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 481687603 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2019

Il saluto alla cara prof.ssa Caterina Ciraulo
di a-battiato
1131 letture

#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR
di m-nicotra
794 letture

Manifestazione finale 'Legalità in arte ... Oltre 100 passi...verso la Legalità' all'Istituto Comprensivo Statale Santa Venerina
di m-nicotra
729 letture

Il Certamen 'Giustino Fortunato', vinto dal Liceo Artistico Emilio Greco, di Catania
di a-battiato
707 letture

Cosa ne penso della politica. 60 ragazzi sindaci della Sicilia a Maletto per il primo raduno regionale
di g-aderno
670 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·Le avventure dei Cyberkid: impegno continuo per il futuro dei nostri ragazzi
·La certificazione ECDL cambia nome e diventa ICDL
·Decreto concretezza: Timbratura in entrata e in uscita dalla scuola per i 'Presidi' attraverso il rilevamento delle impronte digitali
·Webtrotter: Il giro del mondo in 80 minuti
·Lettera a Francesco Merlo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Retribuzioni: Nuove regole per l’indennità di disoccupazione

Associazioni
Dal 1° Gennaio 2013 le indennità di disoccupazione che normalmente eravamo abituati a conoscere (Ordinaria e Requisiti Ridotti) sono state sostituite delle attuali ASpI (Assicurazione Sociale per l'Impiego) e MINI-ASpI. Sostanziale il cambiamento intervenuto nell’ex Disoccupazione a Requisiti ridotti, specie per gli insegnanti precari e saltuari che non riescono a raggiungere le 52 settimane di lavoro negli ultimi due anni!
Proviamo a vedere cosa è cambiato analizzando le prestazioni.
dalla DISOCCUPAZIONE ORDINARIA alla ASPI visualizza la tabella comparativa.
Tra la vecchia Disoccupazione Ordinaria e la nuova ASpI, non vi sono particolari differenze per ciò che riguarda i requisiti di accesso.
La nota positiva sta nel progressivo prolungamento del periodo indennizzato previsto per l’ASpI, secondo lo schema seguente:

Cambia tutto, invece, nella modalità di calcolo dell’indennizzo:
mentre la Disoccupazione Ordinaria, ai fini del calcolo, prendeva in considerazione solamente gli ultimi 3 mesi lavorativi e riconosceva un’indennità mensile pari al 60% della retribuzione media dei tre mesi precedenti il licenziamento, per i primi 6 mesi, per via via scendere al 50% per gli ulteriori 2 mesi e al 40% per il restante periodo (nel caso di lavoratori che alla data del licenziamento abbiano superato i 50 anni di età), l’attuale ASpI prende in considerazione, ai fini del calcolo, l’intero biennio antecedente al licenziamento, prevedendo un’indennità mensile pari all’incirca (il calcolo previsto dalla legge è particolarmente articolato) al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni, e prevede una riduzione del 15% dopo i primi sei mesi di fruizione ed un’ulteriore riduzione del 15% dopo il dodicesimo.

Le modalità di invio e le tempistiche restano sostanzialmente invariate.

dalla DS a REQUISITI RIDOTTI alla MINI-ASpI visualizza la tabella comparativa.
Mentre da una parta l’ASpI va a sostituire quella che veniva chiamata "ordinaria", l'indennità di disoccupazione mini-ASpI prende il posto a partire dal 1 gennaio 2013 della “ridotta”. SOSTANZIALE NE’ E’ PERO’ LA DIFFERENZA.

La vecchia Disoccupazione a Requisiti Ridotti andava a coprire i vuoti contributivi dell’anno precedente, con contribuzione figurativa, per un numero di giornate pari a quelle indennizzate. Non era necessario essere disoccupati nel momento della richiesta, poiché questa prestazione indennizza il lavoratore per i periodi di disoccupazione dell’anno precedente.
entro il 31 marzo di ciascun anno, tutti coloro che, pur non possedendo i requisiti contributivi per accedere alla disoccupazione ordinaria, erano in possesso di almeno 78 gg di affettivo lavoro nell’anno precedente, potevano richiedere la Disoccupazione con requisiti ridotti che prevedeva un’indennità UNA-TANTUM calcolata in base al numero di giorni lavorati nell’anno solare precedente.

La nuova mini-ASpI, invece, NON E’ RAPPORTATA al periodo lavorato effettuato durante l’anno solare precedente, ma ha sostanzialmente gli stessi requisiti di accesso dell’ASpI, con la differenza che non necessita dell’anzianità assicurativa biennale e che bastano 13 settimane lavorative nei 12 mesi precedenti la data del licenziamento per accedere alla prestazione.

Dunque, non si parla più di anno solare, ma bisogna fare riferimento ai 12 mesi antecedenti la data di licenziamento e l’indennità erogata NON SI RIFERISCE PIU’ alle giornate non lavorate dell’anno solare precedente, MA AL PERIODO FUTURO DI DISOCCUPAZIONE!

Prendiamo ad esempio il caso di un insegnante o un ATA precario
che, pur non riuscendo a raggiungere i requisiti per la Disoccupazione Ordinaria, è riuscito nell’anno solare 2011 a lavorare almeno 78 gg: a seguito dell’istanza prodotta entro Marzo 2012, ha potuto beneficiare della DS a Requisiti Ridotti per l’indennizzo dei periodi non lavorati nel 2011.

Qualora poi lo stesso avesse maturato entro il 2012 i requisiti per accedere alla DS Ordinaria, avrebbe potuto richiedere anche l’ulteriore prestazione a sostegno del reddito.

Iggi, nella stessa situazione, l’insegnante o l’ATA, non solo può più cumulare le due prestazioni, ma nel momento in cui si trova in stato di disoccupazione, deve IMMEDIATAMENTE inoltrare istanza per l’ottenimento della prestazione più conveniente (ASpI o mini-ASpI, in relazione ai requisiti posseduti), pena l’impossibilità di richiedere “a posteriori” l’indennizzo per i periodi precedentemente non lavorati (come succedeva con la DS a requisiti ridotti).

Nel caso di nuova occupazione:
l’erogazione della prestazione Mini-ASpI sarà sospesa d’ufficio, PER UN PERIODO MASSIMO DI 5 GIORNI ,al termine del quale l’indennità riprenderà ad essere corrisposta per il periodo residuo spettante al momento in cui l’indennità era stata sospesa.

l’erogazione della prestazione ASpI è sospesa d’ufficio, per un periodo massimo di sei mesi; al termine della sospensione l’indennità riprenderà ad essere corrisposta per il periodo residuo spettante al momento in cui l’indennità stessa era stata sospesa.

Dunque, se il soggetto che ha richiesto la mini-ASpI sarà destinatario di contratto di lavoro superiore ai 5 gg, DOVRA’ RIPRESENTARE L’ISTANZA pena la decadenza del diritto all’indennità!

Stefano Guarnera - Responsabile Nazionale ASA-scuola
www.asascuola.it








Postato il Domenica, 14 aprile 2013 ore 06:30:00 CEST di Redazione
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4.5
Voti: 12


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi