Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 495512131 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2020

Lettera aperta alla Ministra Lucia Azzolina
di m-nicotra
3763 letture

'Agata, Vergine e Martire' di Pino Pesce al Teatro Sangiorgi di Catania. Una sacra rappresentazione multimediale fra medievalità e contemporaneità
di m-nicotra
1305 letture

Francesco Paratore Sindaco dei Ragazzi dell’Istituto 'Gabelli' di Misterbianco. I Commissari: lodevole iniziativa che dovrà coinvolgere tutte le scuole.
di a-oliva
1303 letture

Cara Lucia Azzolina, prima che diventassi ministro, eri d’accordo su tutto quello che ho scritto in questo articolo. Oggi lo sei ancora?
di m-nicotra
1300 letture

Io non sono così cattivo. Questo personaggio mi fa stare male. Non mi piace anche se lo interpreto. La banalità del male!
di m-nicotra
1253 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·Domani sabato 26 ottobre 2019, alle ore 17:30 conferenza presso l'Aula Magna del Convitto “M. Cutelli” – Catania dal titolo “Le malattie debilitanti neurodegenerative''.
·Miur: assunzioni a ribasso e nuova ondata di precari
·L’Osservatorio sulla violenza di genere della Regione Calabria invita le scuole ad ‘adottare la storia di una vittima di femminicidio’. Le storie delle donne non si adottano
·Promosso dall'associazione ''Stella Danzante'' il 15 marzo 2019 dalle ore 15:00 alle ore 20:00 si svolgerà l’VIII Giornata Nazionale di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare presso il centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania
·Per soddisfare le tante richieste ritorna in scena il 9 marzo alle ore 21.00 al Metropolitan di Catania la replica de ''I Promessi Sposi Amore e Provvidenza''


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Spesa pubblica: Comuni, ecco la mappa delle spese da tagliare - Le spese nelle città - Conto alla rovescia per 50 Province

Rassegna stampa
A Milano il trasporto pubblico costa al Comune il 60% in più rispetto a Roma (ma funziona meglio), mentre la Capitale straccia Palazzo Marino negli incarichi professionali, pagando quasi 2.600 euro ogni 100 abitanti contro i 465 di Milano. Ma a balzare agli occhi sono primati come quello di Enna, che per il servizio rifiuti spende, sempre in rapporto agli abitanti, il quadruplo della media nazionale, e arriva a pagare il 177% in più di Novara e il 366% in più di Salerno, giusto per citare le due città sopra i 100mila abitanti incoronate come «Comuni ricicloni» dall'ultimo rapporto Legambiente. Asti, invece, primeggia nelle utenze (telefono, acqua, gas e eccetera), Chieti nelle spese per cancelleria e materiale informatico, mentre a giudicare dai conti gli uffici e gli immobili comunali mantenuti con più attenzione sono a Lucca, dove per queste voci si spende il quintuplo della media dei capoluoghi. Il caleidoscopio di numeri pubblicato nelle tabelle qui sotto è quello dei «consumi intermedi» dei Comuni, messi nel mirino dal decreto sulla revisione di spesa che promette di distribuire i tagli ai fondi (lo stesso sistema è previsto per le Regioni) proprio a chi spende di più per quello che dovrebbe essere il «funzionamento ordinario» degli enti. I dati sono quelli del Siope, il sistema informatico del ministero dell'Economia che monitora gli andamenti di cassa degli enti pubblici e che il decreto arruola proprio per decidere a chi riservare i tagli più pesanti. Il meccanismo ha scatenato polemiche accese fra Governo e amministratori, che si riflettono nell'alluvione di emendamenti presentati al Senato e impegneranno la Conferenza Stato-Città nel tentativo di introdurre correttivi entro il termine del 30 settembre fissato dal decreto. Ma qual è il senso che si può trarre dagli indicatori qui sotto, in cui si fotografa una quota importante delle voci che compongono i «consumi intermedi»? Primo: è vero che nel calderone entra un po' di tutto, e che la spesa per servizi essenziali come il trasporto o i rifiuti andrebbe trattata diversamente da quella per la cancelleria o le bollette. In alcuni casi, poi, il servizio non è regolato da contratti di servizio ma da altre modalità (per esempio gli appalti: questo spiega i Comuni in cui compare «zero» vicino alle voci), e i conteggi ministeriali dovranno tenerne conto. Ma il primo dato a campeggiare nelle tabelle è il peso di queste voci (in cancelleria e materiali di consumo, per esempio, se ne vanno 1,2 miliardi all'anno, come per la manutenzione ordinaria, mentre le bollette si mangiano 3 miliardi), e la loro estrema variabilità, che solo in parte può essere spiegata da picchi di spesa annuali (il sistema misura la cassa). La manutenzione ordinaria di immobili e auto di servizio costa una fortuna a Lucca, Trento, Avellino o Aosta, mentre a Salerno, Genova o Matera assorbe anche 20 volte meno. Sempre in fatto di immobili comunali, Potenza spende 7.500 euro ogni 100 abitanti nella pulizia e nei servizi ausiliari, mentre Macerata e Ascoli Piceno non arrivano a 500. A Siena, invece, nel 2011 se ne sono andati quasi 3 milioni solo in manifestazioni e convegni (la tabella 2 qui sotto comprende anche le altre spese "di rappresentanza"), mentre a Ferrara sono bastati 34mila euro. Scorrendo le parti basse delle graduatorie, poi, sorge qualche dubbio sul fatto che tutte le amministrazioni contabilizzino con la stessa attenzione i dati ufficiali trasmessi all'Economia: siamo proprio sicuri, per esempio, che Palermo o Napoli non spendano un euro per pulire gli uffici? Senza contare altre voci che per ragioni di spazio non compaiono in pagina, come i 400 milioni all'anno pagati dai sindaci per le assicurazioni, o i 177 milioni di spese legali. Morale della storia? La spending review prova a fare ordine nel «funzionamento ordinario», qualche correttivo alla norma è necessario: ma i rifiuti di Enna, o i «materiali di consumo» di Chieti, meritano una spiegazione.
download spese città
www.ilsole24ore.com








Postato il Lunedì, 23 luglio 2012 ore 14:27:24 CEST di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi