Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483660059 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4258 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1413 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
815 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
736 letture

L’Anima e il Corpo (Parte I)
di m-nicotra
627 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Piano nazionale scuola digitale - Avviso pubblico per l'individuazione di 120 docenti costituenti le équipe formative territoriali
·Formazione GPU, dal 15 luglio sarà online la piattaforma di formazione
·#Maturità 2019, la traccia più scelta è quella sull’illusione della conoscenza
·#Maturità2019, al via mercoledì con la prova di Italiano. Ammesso il 96,3% degli iscritti
·#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Bullismo e Cyberbullismo: I bulli costretti alla messa. Se la fede diventa un dovere

Redazione
Il Tribunale dei minori di Mestre ha disposto per due minorenni di Bassano del Grappa, responsabili di rapina ed estorsione a danno di coetanei, un anno di «messa alla prova» sulla base del quale valutare se e quali pene infliggere loro. Si tratta di un provvedimento normale per la giustizia minorile. Ed è anche normale che la prova consista in un intenso impegno scolastico, nel volontariato e nella riconciliazione con le vittime, il tutto sotto la sorveglianza dei servizi sociali del Comune. E’ a questo punto che giunge la sorpresa: il Tribunale di Mestre ha aggiunto ai vari obblighi consueti, quello straordinario di andare in chiesa la domenica. Così, un caso che poteva essere come tanti altri diventa eccezionale e rimbalza alle cronache.         
  Il dibattito si apre. Il nostro diritto minorile è avanzato e, salvo eccezioni, interpretato con scrupolo. Il periodo di osservazione è un istituto importante, che chiede al giudice fantasia e misura. Includendo la messa domenicale nella «prova» , il Tribunale di Mestre ha seguito lo spirito della legge o ne ha abusato? Ha innovato con saggezza, o ha divagato impropriamente? Di certo il giudice non ha pensato, come i primi critici hanno dato per scontato, che la messa domenicale sia «una pena» , un’afflizione, un’espiazione. Che dopo la sofferenza di un anno di funzioni religiose, i ragazzi ci penseranno due volte prima di ricattare nuovamente i compagni. Questa lettura offende l’intelligenza del magistrato ed è inverosimile. Il giudice ha invece concepito la messa come un corso di etica, un’istruzione alla convivenza civile, un’iniezione di morale. E’ in questo ragionamento, più sottile e plausibile, che sta l’errore. Anzitutto, nessun organo dello stato può definire il contenuto di un atto religioso, foss’anche definirlo positivamente quale «evento che migliora eticamente» . Secoli di civiltà ci mettono in guardia dalla blasfemia culturale e giuridica di uno stato che dice cosa è e a cosa serve la fede. La messa è dei credenti. Solo a loro spetta definirne la natura e la funzione. In secondo luogo, nessun organo dello stato può prescrivere un atto religioso. Qualsiasi vincolo imposto dallo stato alla piena libertà di un atto religioso viola i supremi principi della libertà religiosa e della laicità. Anche l’impegno della messa assunto dai minori di Bassano, magari con l’accordo delle famiglie, se sanzionato da un giudice, perde quel carattere di libertà che per il nostro ordinamento è carattere inalienabile di ogni atto di religione. Vi è una distinzione tra civile e religioso che neppure la buona fede e la generosità dei nostri giudici minorili possono ignorare.  (da Corriere della sera)

 redazione@aetnanet.org








Postato il Domenica, 20 febbraio 2011 ore 11:30:00 CET di Pasquale Almirante
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi