PER QUANTO TEMPO MI POSSO ASSENTARE PER MALATTIA?
Data: Giovedý, 26 aprile 2007 ore 14:41:39 CEST
Argomento: Redazione


Assenze per malattia

 


Sono una vostra iscritta,

insegnante della primaria in ruolo dal 1999. Da gennaio sono a casa in malattia, quindi sono quasi due mesi, mi stanno facendo degli accertamenti clinici per capire di che problema si tratti, hanno ipotizzato la sindrome da stanchezza cronica. Sono preoccupata perché il medico mi ha anticipato che ci vorranno tempi lunghi e vorrei sapere quale sia il periodo massimo di assenze che posso fare senza rischiare di perdere il posto di lavoro, vorrei anche conoscere le ricadute economiche delle assenze.

Grazie


Marina Z.


 

Cara Marina,

in base all’art. 17 del CCNL vigente, ogni insegnante assunto con contratto a tempo indeterminato ha diritto ad un periodo massimo di assenza pari a 18 mesi nell’arco di un triennio, le assenze possono essere frazionate oppure continuative, quindi tu, a partire dal 1999, dovresti procedere azzerando ogni 3 anni e calcolare, nel triennio raggiunto, l’ammontare del numero delle assenze. La tua malattia non rientra nell’elenco di quelle invalidanti, perciò hai diritto solo ai 18 mesi comprensivi di assenze, ricoveri, day-hospital e terapie. Chi invece è affetto da una malattia invalidante può usufruire di un periodo più lungo in quanto i giorni di ricovero e terapia non vengono calcolati all’interno dei 18 mesi. A livello di trattamento economico durante i primi 9 mesi hai diritto all’intera retribuzione, nei successivi 3 mesi percepirai il 90% dello stipendio e negli ulteriori 6 mesi percepirai il 50%. Naturalmente ti converrà sospendere l’assenza per malattia durante i periodi di interruzione delle lezioni. Se intendi rientrare nel corso di quest’anno scolastico, sai che dopo il 30 aprile non sarai assegnata alla tua classe ma rimarrai a disposizione per le sostituzioni dei colleghi assenti e potrebbe essere una soluzione meno gravosa rispetto alla responsabilità di una classe.






Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-7229.html