FINO AL PROSSIMO GENNAIO NON CI SARA' CONTRATTO PER LA SCUOLA
Data: Giovedý, 05 aprile 2007 ore 00:05:00 CEST
Argomento: Comunicati


Fino al prossimo gennaio
 non ci sarà contratto per la scuola .

da  Tuttoscuola, 4/4/2007

 

Sciopero della scuola a parte, c’è un’altra questione non da poco che dovrà essere valutato: i tempi del contratto.

Il ministro, nell’aprire ai sindacati del pubblico impiego con la sua offerta di 1,7 miliardi (con la speranza che revochino), ha fatto tre precisazioni non di poco conto.
 Ci saranno meno risorse per il centro, gli aumenti decorreranno dal gennaio 2007, i soldi saranno disponibili dopo l’approvazione della prossima finanziaria.

Le prime due notizie non sono entusiasmanti, anche perché il contratto, anche per gli altri dipendenti statali, è scaduto dal 31 dicembre 2005. Gli aumenti dovrebbero perciò decorrere dal 1° gennaio 2006, anziché dal 1° gennaio 2007 come affermato dal ministro.

Si perderebbe un anno? Ecco, forse, perché il ministro ha parlato di minori aumenti.

L’altra notizia era nell’aria: i soldi per il momento non ci sono (o non ce ne sono abbastanza) e occorrerà attendere che arrivino con la Finanziaria 2008, cioè come minimo dal gennaio prossimo.

Si potrà, dunque, aprire la vertenza, avviare trattative, pervenire ad ipotesi di accordo, ma il contratto vero e proprio non potrà (non potrebbe) essere firmato prima del 2008.

Gli aumenti non coperti da effettive disponibilità finanziarie non potrebbero infatti avere la prescritta registrazione finale della Corte dei Conti.
 






Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-7054.html