DOPPIO PUNTEGGIO, I DANNEGGIATI ABBIANO IL CORAGGIO DI RIBELLARSI
Data: Mercoledý, 07 febbraio 2007 ore 00:05:00 CET
Argomento: Opinioni


Doppio punteggio, il coraggio di ribellarsi
Scrivo nuovamente su questa rubrica innanzitutto perchè sono felice di sapere che c'è qualcuno che ha vissuto la mia stessa esperienza (fatta di sacrifici per seguire una legge che adesso viene considerata "incostituzionale") e che ha il coraggio di ribellarsi e di dire la sua.
In questi giorni, infatti, non ho trovato nessun messaggio di delusione o rabbia verso questa ingiusta sentenza! So che sono in tanti coloro che hanno vissuto in questi ultimi anni la mia stessa situazione.
Sono sicura che tanti come me si sono trovati ad un bivio: lavorare vicino casa ma senza nessun aspettativa o andare in posti sperduti di montagna per poter maturare il tanto promesso doppio punteggio.
Faccio un appello a queste persone, perché si facciano sentire ed esprimano la loro indignazione per un diritto promesso e, comunque, acquisito e, adesso, negato! In secondo luogo, volevo dire alla signora Silvia Faraci che mi sembra inopportuno parlare di "ripulitura" perché si pulisce qualcosa di sporco e non mi sembra che le persone che la mattina si alzano e si addossano 200 km per raggiungere il loro posto di lavoro (in montagna, ovviamente) abbiano fatto, facciano e faranno ancora per 5 mesi qualcosa che debba essere "ripulito". Semmai, si dovrebbe "pulire" la coscienza qualcuno che decide cos'è giusto o ingiusto senza tener conto dei sacrifici e del lavoro onesto della gente!


Loredana Gionfriddo
Cordiali saluti






Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-6580.html