Istituto d'arte, trasloco parziale - Riunione in prefettura. Venti aule in piazza Pietro Lupo e nuovi orari
Data: Domenica, 17 settembre 2006 ore 13:09:51 CEST
Argomento: Rassegna stampa


16.09.2006. A una svolta la vicenda dell'istituto statale d'arte attualmente e da tempo ospitato nell'ex Collegio dei gesuiti di via Crociferi. La definizione di una nuova sede per l'Istituto statale d'arte Ŕ l'obiettivo del tavolo permanente operativo che Ŕ stato costituito ieri mattina al termine di un incontro che si Ŕ tenuto in prefettura, presieduto dal prefetto Annamaria Cancellieri Peluso, presenti l'assessore regionale alla Pubblica istruzione, Lino Leanza, il direttore del Csa Raffaele Zanoli, l'arch. Fulvia Caffo della Soprintendenza ai Beni culturali, la preside dell'Istituto statale d'arte Bianca Boemi e, per la Provincia, l'assessore Luigi Pappalardo, il direttore generale Marcello Fecarotti, Domenica Pagliaro, dirigente del Servizio Pubblica istruzione e il dirigente dell'Edilizia scolastica, ing. Maurizio Trainiti. I rappresentanti dell'amministrazione provinciale hanno assicurato al preside Boemi che sarÓ presto trovata una nuova e idonea soluzione logistica all'Istituto d'arte che richiede, per la numerosa popolazione scolastica e per le particolari esigenze didattiche, spazi adeguati. A questo proposito la Provincia non esclude di poter destinare totalmente allo scopo l'ex caserma borbonica di piazza Lupo, attualmente in uso alla Polizia di Stato, che in tempi celeri darÓ intanto la disponibilitÓ di circa 20 locali e, a breve, dell'intero immobile, dando quindi riscontro a quanto richiesto giÓ da tempo dal presidente della Provincia, Raffaele Lombardo.. Nel frattempo, il vasto complesso dell'ex Collegio dei gesuiti, di proprietÓ della Regione Siciliana che lo ha destinato a Biblioteca regionale, sarÓ sottoposto a un primo parziale intervento di messa in sicurezza, su un progetto giÓ finanziato dalla stessa Regione. L'esecuzione dei lavori, che non sono rinviabili, pena la perdita delle risorse economiche, comporterÓ una rimodulazione dell'orario delle lezioni, in seguito all'impossibilitÓ di utilizzare la parte dell'immobile che sarÓ occupato dal cantiere.

(da La Sicilia)







Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-5299.html