BREVI DAL MIUR, ANTEPRIMA SU UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE
Data: Giovedý, 18 maggio 2006 ore 00:20:00 CEST
Argomento: Comunicati


Brevi dal MIUR.

Notiziario del 16 maggio 2006:

Dal MIUR anteprima
 su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.

 a cura di Franco Capacchione, dalla Gilda degli Insegnanti, 16/5/2006

 

Si è tenuto oggi un incontro al MIUR relativo alle Utilizzazioni ed Assegnazioni provvisorie per l' anno scolastico 2006/07.

Durante il suddetto incontro si sono esaminati i 6 articoli della bozza relativi alle Utilizzazioni. E’ stata consegnata la copia della richiesta d' integrazione del CCNI valido per l' intero territorio italiano inoltrata dalla Provincia autonoma di Trento con le integrazioni da loro formulate. In pratica, considerato che i neo-immessi in ruolo a Trento sono obbligati a prestarvi servizio per almeno 3 anni, non è consentito ai suddetti titolari la presentazione della domanda di assegnazione provvisoria, prima che sia trascorso il triennio e, pertanto, i CSA che dovessero accogliere le domande di assegnazione provvisoria presentate dal suddetto personale, sono tenuti ad acquisire il nulla-osta del Servizio per la gestione delle risorse umane della scuola della suddetta provincia, pena l' annullamento dell' assegnazione concessa.

Si sono ridiscusse le modalità di utilizzazione degli IRC, sintetizzate nel GILDA INFORMA precedente ed il responsabile dello SNADIR ha formulato qualche proposta che sarà formalizzata nei prossimi giorni. Il Dirigente ci ha informati che il testo relativo agli IRC aveva subito qualche modifica migliorativa, per i quali valgono le disposizioni per l' utilizzazione dei DOS e DOP, in quanto ogni anno deve esser loro confermata l' utilizzazione, salvo che non ne richiedano una nuova.

Relativamente ai docenti della  DOS è opportuno precisare che con l' anno scolastico che sta per concludersi, chi ha prestato servizio per un triennio nella stessa scuola a partire dal 2003/04 ha maturato i 6 punti per la continuità relativi al suddetto triennio e, pertanto, questo punteggio dev' essere attribuito per la prima volta nel formularne la graduatoria provinciale.
 Relativamente ai posti di sostegno richiesti da docenti non specializzati, sarà possibile accoglierne le domande solo nei casi in cui ci siano posti in eccedenza rispetto ai contingenti per le nomine in ruolo e per tutti gli specializzati a tempo determinato presenti nelle GP provinciali. Per quanto riguarda l' appartenenza a classi di concorso o posti in esubero, si è chiarito che i dati da prendere in considerazione sono quelli relativi alla sintesi dei movimenti, e che la richiesta di utilizzazione o di assegnazione provvisoria verso altra provincia, va consentita a tutti coloro che presentano la domanda, indipendentemente dal numero dei docenti in esubero e dall' esserlo essi stessi.

Mentre l'utilizzazione in ambito provinciale, consentita ovviamente anche a chi non è direttamente in esubero, può essere disposta esclusivamente se l' esubero viene confermato in organico di fatto e fino al suo riassorbimento. In merito all' assegnazione dei docenti alle classi, anche in presenza di beneficiari della L. 104/92, si è chiarito che la competenza, col riconoscimento delle eventuali precedenze, è del contratto integrativo d' istituto, mentre il CCNI si limita a dettare disposizioni che regolamentano solo l' ingresso nella scuola richiesta. Per dare, infine, uniformità di attribuzione dei punteggi, si è stabilito che la valutazione dei titoli posseduti dev' essere curata dalla scuola di appartenenza.
     
 Le date rispettivamente di sottoscrizione del CCNI (13/6) e del termine per la presentazione delle domande (2/7) sono da considerare pressochè ufficiali. Il prossimo incontro è in programma per venerdì 19/5, mentre l' intera giornata del 31/5 dovrebbe portare alla stesura definitiva del testo in questione.


 Franco Capacchione





Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-4400.html