ULTIM'ORA : PROGETTO CIPE SCUOLA
Data: Giovedý, 23 marzo 2006 ore 08:07:40 CET
Argomento: Comunicati


Dal 21-03-2006 è pronto il portale che ospiterà i learning object. Il nome della Piattaforma Tecnologica Nazionale è "DiGi Scuola". In essa sta avvenendo l'inserimento, l'archiviazione e l'utilizzo dei contenuti digitali creati per offrire un supporto alla didattica tradizionale .Il sito, oltre ad ospitare la piattaforma di distribuzione e fruizione dei contenuti digitali, raccoglierà tutte le informazioni sul progetto .Alla piattaforma potranno accedere, durante l'anno scolastico 2006-2007, le 550 scuole secondarie di II grado selezionate ...

PREMESSA

Alla base del "Progetto DiGi Scuola" sono i contenuti didattici digitali (learning object): concepiti per integrare l'attività didattica tradizionale, i learning object sono applicazioni didattiche digitali di piccole dimensioni e durata, sono flessibili e utilizzabili in modo autonomo dal docente e possono essere utilizzati in classe e a casa per integrare le attività didattiche tradizionali.
I contenuti digitali verranno pubblicati sul mercato elettronico pubblico, gli insegnanti potranno scegliere liberamente il materiale più adatto alle esigenze della classe e dei singoli studenti. ).

PRESENTAZIONE

Le nuove tecnologie dell’informazione hanno semplificato il modo di interagire, conoscere e comunicare.
I giovani di oggi crescono in questa realtà: giocano, imparano, parlano usando il linguaggio digitale.
La scuola può fare suo questo stesso linguaggio, per comunicare in maniera nuova con gli studenti e per offrire una didattica più efficace.
DiGiScuola è un progetto promosso dal Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, destinato alla creazione di un ponte fra la didattica tradizionale e le nuove generazioni.
Il concetto alla base del progetto è semplice: stimolare gli editori italiani a produrre materiale didattico digitale di alta qualità per offrirlo alle scuole italiane attraverso un “mercato elettronico” su Internet, offrire ai docenti, di materie diverse da quella dell’informatica, la possibilità di arricchire le loro attività didattiche con prodotti multimediali accessibili a tutti, permettere ai giovani di studiare in maniera dinamica, coinvolgente e divertente.
DiGi Scuola si rivolge ad ampi strati della popolazione italiana.
I docenti, con il loro ruolo centrale di intermediazione, rappresentano il volano dell’operazione: selezionano i contenuti digitali interattivi da far acquisire alle scuole, per usarli nelle attività didattiche, assegnano agli studenti nuove tipologie di compiti che potranno essere svolti grazie a queste nuovi strumenti; sono loro a formare gli studenti al corretto utilizzo delle nuove tecnologie
Gli studenti
possono interagire con il sapere e fare esperienze dirette, possono svolgere compiti e attività in modo del tutto nuovo e coinvolgente, possono confrontarsi con altri allievi e con gli stessi docenti, sia da casa che dalla scuola stessa, grazie a un sistema di fruizione sempre disponibile su Internet.
Le scuole possono offrire nuove modalità didattiche, ampliando l’uso delle tecnologie a tutte le materie.
Le famiglie hanno garantita l’opportunità di accesso alle nuove tecnologie informatiche per i loro figli, indipendentemente dalla presenza di un Personal Computer in casa.
Gli editori vedono aprirsi un nuovo mercato editoriale, quello dei contenuti multimediali interattivi per la didattica.
Il paese può così contare su una diffusione corretta, efficace e pervasiva delle tecniche di utilizzo di Internet e delle tecnologie dell’informazione.


ESEMPIO DI DIDATTICA DIGITALE

 

IL PORTALE

 

 







Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-3932.html