CORSI ABILITANTI: ENTRO FINE MARZO GLI ELENCHI E IL DECRETO
Data: Mercoledý, 15 marzo 2006 ore 00:23:11 CET
Argomento: Comunicati


Corsi abilitanti speciali: entro fine marzo gli elenchi e il decreto
 14/3/2006
Novità anche per i corsi abilitanti precedenti e per graduatorie e regolamento supplenze



 

Corsi speciali DM 85/05

Si è tenuto ieri in serata il previsto incontro al MIUR sull’attivazione dei corsi abilitanti speciali previsti dal DM 85/05. Anche a seguito delle sollecitazioni sindacali, si è finalmente definito un calendario per l’emanazione dei provvedimenti ancora mancanti e per l’attivazione dei corsi.

Entro la fine di Marzo le direzioni regionali pubblicheranno l’elenco definitivo degli ammessi ai corsi e per la stessa data sarà emanato il decreto sull’organizzazione didattica degli stessi.

Dalle prime anticipazioni i corsi avranno una durata di 600/800 ore e un’impostazione analoga a quelli precedenti con alcuni accorgimenti rispetto alla flessibilità, all’utilizzo di risorse delle scuole e a modalità anche a distanza.

A seguito di questi atti formali le singole Università, in accordo con le direzioni regionali, potranno attivare le procedure di iscrizione e i corsi. Le OO.SS. hanno sollecitato il MIUR affinché tutti i corsi possano essere attivati al più presto per garantire tempi distesi e minori difficoltà ai corsisti.

Al momento dell’ammissione ai corsi sarà anche possibile presentare la domanda di iscrizione con riserva nelle graduatorie permanenti. La riserva sarà sciolta in un’unica data che sarà definita dal MIUR a seguito del completamento dei corsi.

Per quanto riguarda i costi il MIUR ha confermato l’impegno a intervenire per garantire il non superamento della quota di 1.250€. La FLC Cgil e le altre OO.SS. hanno sollecitato ulteriori verifiche per abbassare ulteriormente la quota in considerazione dell’alto numero di partecipanti a questi corsi rispetto ai precedenti.

E’ stato anche sollecitata una verifica sull’applicazione delle norme per il diritto allo studio (150 ore) affinché, una volta riaperti i termini per le domande come previsto dal DM 85, le stesse possano essere accolte anche in presenza del raggiungimento del tetto stabilito e comunque che si utilizzino modalità flessibili di concessione e utilizzo anche in considerazione dei periodi di durata dei corsi.

Corsi speciali DM 100/04 e 21/05

Per i corsiti dei precedenti corsi abilitanti è previsto lo scioglimento della riserva entro il 30/06/06. Per alcune classi di concorso a bassa diffusione territoriale (in particolare ITP) i corsi non sono ancora stati attivati. Il MIUR ci ha comunicato che appena acquisiti tutti i dati sui corsi non attivati sarà predisposta un’apposita piattaforma di formazione, che con l’utilizzo delle teleconferenze, il supporto delle scuole locali e modalità on-line dovrebbe garantire il completamento anche di questi corsi.

Per quanto riguarda i costi ci è stato comunicato che sono s sti effettuati tutti gli intervenmti perequativi necessari a garantire il contenimento entro la cifra di 1.250€. La FLC Cgil unitamente alle altre OO.SS. ha richiesto un’ulteriore verifica in quanto in alcune regioni questa quota è stata ampiamente superata.

Graduatorie e regolamenti supplenze

La FLC Cgil unitamente a CISL e UIL ha sollecitato l’amministrazione a predisporre al più presto tutte le procedure per l’integrazione delle graduatorie d’istituto e per fare chiarezza sullo stato delle graduatorie permanenti che per la prima volta hanno cadenza biennale. In considerazione dell’esperienza di quest’anno, che ha visto sostituzioni di docenti fino al mese di marzo, si è richiesto di emanare il bando per gli accodamenti e i cambi di scuola/provincia nelle graduatorie d’istituto in primavera, con eventuale acquisizione dei titoli entro il 15 luglio, in modo da non gravare sulle segreterie scolastiche nel periodo estivo e garantire la pubblicazione delle graduatorie entro l’inizio delle lezioni. Resta aperto il problema della valutazione delle domande che si è rivelato un inutile carico di lavoro per scuole. La restituzione delle pratiche di tipo “seriale” ai CSA (valutazione domande, ricostruzioni di carriera, pensioni, ecc.) è una delle rivendicazioni postre alla base della vertenza unitaria sui servizi ATA.

Nell’occasione è stata anche sollecitata la ripresa del confronto sui regolamenti delle supplenze (docenti e ATA) in considerazione del fatto che, dopo le osservazioni delle organizzazioni sindacali, non si sono avuti ulteriori riscontri dal MIUR.

A fronte delle nostre richieste l’amministrazione si è impegnata a convocare le OO.SS. per la prossima settimana ad un incontro che verterà specificamente sulle graduatorie e sui regolamenti delle supplenze.

Roma, 14 marzo 2006






Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-3817.html