undicesima edizione del Certamen Taciteum
Data: Giovedý, 22 dicembre 2005 ore 22:44:51 CET
Argomento: Comunicati


Il Liceo Classico “G.C.Tacito” di Terni, la Provincia di Terni, il Comune di Terni, il Lions Club  Terni Host, le  Circoscrizioni “Tacito” e “Interamna”, la Fondazione CARIT, il Rotary Club, la Regione dell’Umbria, con il patrocinio della Direzione  Generale per l’Istruzione dell’Umbria,  le Facoltà di Lettere e Filosofia delle Università “La Sapienza” di Roma, dell’Università di Perugia, dell’Università di Cassino, la Facoltà di Lingue dell’Università della Tuscia, la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Perugia e l’A.I.C.C. sez di Terni   indicono per l’a.s. 2005/06 la undicesima edizione del Certamen Taciteum.

Il Concorso ha la finalità di onorare la memoria di Tacito, di supposte origini ternane, e, al tempo stesso, rivitalizzare lo “studio” del Latino, lingua in sé conclusa ma non esaurita nella sua funzione di portatrice e rivelatrice delle radici linguistiche e culturali di ampia parte della civiltà europea e occidentale.

Il Certamen Taciteum si articola in 3 diverse sezioni: la Sezione Grande Certamen , la Sezione Piccolo Certamen e  la Sezione Ricerche   “I giovani e la classicità”.

Il Grande Certamen è riservato ai giovani frequentanti l’ultimo anno delle scuole secondarie di secondo grado del territorio nazionale.

Esso consiste nella traduzione di un brano tratto dalle opere di Tacito, accompagnata da succinta illustrazione - in lingua italiana - che inquadri il brano stesso nel contesto storico-culturale suo proprio e nelle scelte di lingua e di stile operate dal suo autore.

Per ciascuna Scuola saranno ammessi al Grande Certamen, accompagnati da un solo insegnante, un numero massimo di due studenti. 

Per l’ammissione sarà stilata una graduatoria di merito che terrà conto della votazione finale ottenuta in Latino nel  3° e nel 4° anno del corso di studi. Votazione minima per partecipare: 8. Si terrà conto, inoltre, della media dei voti finali nel 3° e 4° anno del corso di studi che non dovrà, comunque, essere inferiore ad 8.

Il Piccolo Certamen, nello spirito della promozione del Latino e del miglioramento della sua didassi, è riservato agli studenti delle classi precedenti l’ultima delle scuole secondarie di secondo grado del territorio nazionale.

Esso si articola in tre sottosezioni – la prima dedicata agli studenti del secondo anno, la seconda a quelli del terzo anno, la terza a quelli del quarto anno – e, per ciascuna di dette sottosezioni, consiste nella traduzione unita a breve commento libero di un brano di storici latini di difficoltà adeguata al livello scolastico delle sottosezioni.

Il Piccolo Certamen viene gestito autonomamente dalle scuole partecipanti, ciascuna delle quali deve, comunque, istituire una Commissione Locale, formata da almeno 2 docenti di latino. La prova ha durata massima di 4 ore.

La Sezione  Ricerche  “I giovani e la classicità” è riservata agli studenti del triennio degli Istituti secondari di secondo grado, ciascuna scuola partecipante può inviare al Liceo Classico “G.C.Tacito” di Terni un solo lavoro tra la seguenti tipologie: a) articolo di giornale o saggio breve  b) relazione o ricerca c) soggetto o sceneggiatura per un cortometraggio. I lavori possono essere sviluppati sia da intere classi, sia da gruppi, sia da singoli alunni, entro i termini stabiliti dal bando







Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-3496.html