Un problema cristiano
Data: Mercoledý, 06 dicembre 2017 ore 19:00:00 CET
Argomento: Redazione


A tanto sta portando il pregiudizio anticomunista e il principio della sacralizzazione del dolore, quel principio di origine barbarica che vuole che non ci possa essere salvezza se non a prezzo della sofferenza, a causa del quale principio è invalsa una cultura che ha negato fino a tempi recenti terapie antidolore alle partorienti e perfino al malato terminale: che malgrado il papa, il papa in persona abbia appena ribadito la condanna (già espressa da Pio XII) dell'accanimento terapeutico, per quei casi dolorosissimi per i quali non è prevedibile alcuna speranza di guarigione, o di riduzione delle sofferenze, ma c'è solo la certezza di una continua, irreversibile perdita di ogni facoltà vitale, si deve ancora leggere di "eutanasia omissiva" su quello che una volta era il giornale dei vescovi italiani, e che ora sembra essere la spelonca degli oltranzisti, dei più papisti del papa. Se Pietro Grasso riuscirà a fare uscire la legge sul fine vita prima che il Parlamento venga sciolto, sarà stata comunque una buona legislatura.

 prof. Maurizio Ternullo





Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-24882812.html