Incontrato con la Fondazione XXI secolo di Jelenia Gora e il gruppo di donne dalla Polonia all'I.T.T. E. Majorana di Milazzo
Data: Venerdý, 17 ottobre 2014 ore 07:00:00 CEST
Argomento: Istituzioni Scolastiche


Nei locali dell'I.T.T. E. Majorana di Milazzo, l'UniversitÓ della terza etÓ e i giovani studenti della V B Indirizzo meccanico hanno incontrato la Fondazione XXI secolo di Jelenia Gora e il gruppo di donne che dalla Polonia Ŕ giunto nei giorni scorsi nel comune mamertino. A dare il benvenuto il dirigente Stello VadalÓ, che sempre incoraggia e sostiene ogni attivitÓ riguardante la LUTE: "╚ un piacere vedere girare per i corridoi della nostra scuola un po' di Polonia. Sono occasioni imperdibili per gli studenti. E tutte le volte stupisce quanto i giovani siano desiderosi di ampliare i loro orizzonti, soddisfare le curiositÓ che una realtÓ cosý distante pu˛ suscitare".
Al benvenuto del dirigente Ŕ seguito subito dopo quello, in inglese, di due ragazzi. Poi il lavoro di gruppo gestito dalle insegnanti Giusy Calý e Alessandra di Blasi, durante il quale uno scambio di vedute sui reciproci Paesi d'appartenenza, l'Italia e la Polonia appunto, ha offerto non pochi spunti al dibattito volto a sfatare miti, pregiudizi in merito a questioni ambientali, sociali, politiche, religiose. La Sicilia risulta diversa da come la si immaginava in Polonia. E della Polonia oggi gli studenti che hanno partecipato all'incontro ne hanno senz'altro un'idea meno adulterata.
La pregevole iniziativa si Ŕ svolta nell'ambito del Progetto Enduring life, nato dalla collaborazione delle associazioni di volontariato AUSER di Messina e la Fondazione XXI secolo. "Diamo vigore al grigio - dichiara il presidente della LUTE Claudio Graziano - e gli anziani invecchiano a loro volta riacquistando colore. Anche noi siamo stati in Polonia ed Ŕ stata una bellissima esperienza. Lý abbiamo incontrato i giovani dell'istituto superiore con le stesse modalitÓ con cui noi oggi accogliamo queste amiche".
Uno scambio culturale in piena regola quello tra italiani e polacchi oggi al Majorana. Messe da parte le differenze d'etÓ e brillantemente superate le barriere comunicative, a Milazzo si Ŕ appreso quanto, in tempi di globalizzazione, le diversitÓ tra gli Stati si siamo via via attenuate e quanto proficua possa essere la conoscenza di un altrove poi non troppo distante.

ittmilazzoinforma@itimajorana.gov.it








Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-2487460.html