Sciopero precario 11 aprile: presidio sotto il MIUR di Roma ore 10. Partecipate e sostenete il viaggio
Data: Mercoledý, 09 aprile 2014 ore 07:15:00 CEST
Argomento: Redazione



11 aprile 2014

Primo sciopero dei precari della scuola
Organizzato dal Coordinamento nazionale Precari Uniti contro i Tagli
Presidio sotto il Ministero Istruzione Università e Ricerca di Roma
Via Trastevere - ore 10
per l'assunzione a tempo indeterminato di tutti i precari della scuola, docenti e ATA, e contro i progetti politici di smantellamento della scuola pubblica statale.

Trasferta Milano - Roma
Stiamo cercando di portare più gente possibile a Roma, l’autobus non è stato più possibile farlo ma cercheremo di noleggiare pulmini o mettere a disposizione auto private. Ad ogni modo è importante una partecipazione la più di massa possibile dato che al presidio del MIUR si chiederà alla Giannini di incontrare i precari della scuola e dare risposte concrete su ritiro dei tagli, assunzioni, scatti di anzianità, ferie non godute, futuri sistemi di reclutamento e tutti gli altri punti inclusi nella piattaforma dei Coordinamenti Precari Uniti contro i Tagli (in allegato). Questo incontro non sarà possibile o non avrà la stessa forza se a chiederlo non ci saranno centinaia di precari venuti da tutta Italia.
Quindi contattateci e venite con noi a Roma:
coordinamento3ottobre@gmail.com tel. 381641083
 
La solidarietà è un’arma: un contributo è fondamentale
Chi proprio non ce la fa a partire può agevolare almeno economicamente la trasferta per tutti gli altri inviando un contributo anche piccolo su questo conto Posta Pay: 4023 6005 8749 7696 (intestatario Ernesta Bevar. oggetto: sciopero 11 aprile)
 
Chi manifesta non lo fa per sé ma per tutti anche per chi non c’è
 
Coordinamento Lavoratori Scuola Milano "3 ottobre"
mail: coordinamento3ottobre@gmail.com
fb: https://www.facebook.com/groups/coordinamento3ottobre/?fref=ts
Blog: http://coordinamentoscuola3ottobre.blogspot.it/





Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-2485742.html