ATTIVITA' EXTRASCOLASTICHE:ENTRO QUALE TERMINE DEVONO ESSERE LIQUIDATE?
Data: Giovedý, 31 dicembre 2009 ore 00:00:00 CET
Argomento: Redazione


Mancata retribuzione attività extra scolastiche

Domanda

Il Dsga (Direttore servizi generali e amministrativi) dell'Istituto in cui presto servizio non ha ancora liquidato tutti i compensi relativi alle attività extra svolte nell'anno scolastico 2008-09 (commissioni, progetti,supplenze...) e ciò non a causa di mancanza di fondi ma soltanto per disorganizzazione e superficialità del Dsga in questione. Vorrei sapere se esiste un termine entro il quale detti compensi devono essere liquidati e come possono ricorrere i docenti in caso di mancata retribuzione nei tempi previsti.

Risposta

I crediti retributivi dei dipendenti pubblici sono soggetti a prescrizione quinquennale (si veda tra le tante, la sentenza del Consiglio di Stato N. 1486/07 REG.DEC.). Non di meno, considerato che il contratto di lavoro non prevede termini per il versamento delle relative spettanze, vale il principio di postnumerazione, secondo il quale la retribuzione deve essere versata dopo l’assolvimento dell’obbligazione e, dunque, al termine delle lezioni. Gli interessati, quindi, al fine di entrare in possesso delle relative spettanze dovranno presentare una diffida ad adempiere con costituzione in mora e, al persistere dell’inerzia dell’amministrazione, potranno adire il giudice, al fine di chiedere l’emanazione di un decreto ingiuntivo.







Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-19492.html