TSC, LIBRINSCENA: WALTER VELTRONI PRESENTA A CATANIA IL SUO ULTIMO LIBRO
Data: Mercoledý, 16 dicembre 2009 ore 00:00:00 CET
Argomento: Comunicati


LIBRINSCENA
 
18 Dicembre 2009, ore 18 Teatro Ambasciatori
Walter Veltroni - “Noi” (Rizzoli, 2009)
 
 
Comunicato stampa
 
Librinscena: Walter Veltroni presenta il suo ultimo romanzo 
 
CATANIA - Dopo Giuseppe Tornatore e Pietro Calabrese, Giovanni Minoli e Francesco Merlo, Francesco De Gregori e Pierluigi Battista, il ciclo “Librinscena” chiude il 2009 con un altro prestigioso ospite, Walter Veltroni,  uomo politico, giornalista, scrittore, che sarà introdotto dal direttore del Teatro Stabile Giuseppe Dipasquale. L’appuntamento è per venerdì 18 dicembre alle ore 18, al Teatro Ambasciatori. La rassegna di novità librarie e non solo, promossa dallo Stabile etneo in collaborazione con la Regione Siciliana, propone ancora un incontro da non perdere al quale saranno presenti numerose personalità cittadine.
Sarà il presidente dello Stabile, Pietrangelo Buttafuoco, ad intervistare Veltroni, che ha accolto l'invito di presentare nel capoluogo etneo la sua ultima fatica letteraria, “Noi”, per i tipi di Rizzoli. Epopea di più generazioni, romanzo di formazione, piccola grande storia italiana: è possibile trovare più denominazioni per questa bellissima opera, con la quale Veltroni torna a quella che è la sua vera passione, la narrativa, dopo i grandi successi di Senza Patricio e La scoperta dell’alba.
Il libro, attualmente tra i più venduti in Italia anche grazie al passaparola dei lettori che vi hanno ritrovato il talento del vero romanziere, attraversa - in un viaggio reale e metaforico - la nostra storia dal 1943 ad un immaginifico 2025.
L’Italia uscita distrutta dalla guerra, vista attraverso gli occhi del quattordicenne Giovanni, si rispecchia in quella futuribile di Nina, adolescente complicata che vivrà forse nel nostro domani. In mezzo, il 1963 del boom economico, l’epoca delle 600 e del Maggiolino cabrio con il quale Andrea, 13 anni, attraversa la penisola insieme al padre per raggiungere la mamma gravemente malata. E ancora gli anni ’80 bui, quelli delle stragi e di una nazione da bere che si avviava invece verso il baratro: vista con gli occhi disillusi dello stesso Andrea, diventato giornalista, e di suo figlio Luca.  La storia recente, raccontata con le parole dei ragazzini. Ai quali il Veltroni romanziere sa dare voce e sentimenti, nostalgie e dolcezza, senza appesantire la sua narrazione, elegante e scorrevole; mai invasiva, sempre limpida.
"Librinscena" riprenderà con l'anno nuovo riservando ancora prestigiosi ed emozionanti appuntamenti. 






Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-19290.html