XV Edizione del Premio Livatino
Data: Giovedý, 16 aprile 2009 ore 02:00:00 CEST
Argomento: Istituzioni Scolastiche


Ancora una volta è stato il Comune di Mascali ad ospitare la 15^ edizione

del Premio dedicato al compianto magistrato Rosario Angelo Livatino, prestigiosa

manifestazione patrocinata dall’Amministrazione comunale di

Mascali, guidata dal sindaco dott.Filippo Monforte, che si è svolta il 21

marzo, giornata della legalità, presso il Centro sociale "Karol Wojtyla" di via

R. Livatino. Evento organizzato dal presidente del Comitato "R. A. Livatino"

di Riposto, dott. Attilio Cavallaro, in collaborazione con il presidente dell’associazione

Giustizia e Pace, dott. Vittorio Fontana, Sostituto

Procuratore Generale di Catania, per non dimenticare la figura sempre

attuale di Rosario Livatino, non solo come modello di giudice, ma anche

come esempio di buon cristiano e di buon cittadino. Magistrato a cui sono

state intitolate innumerevoli opere pubbliche (scuole, caserme, strade …) –

ha lasciato due saggi pregevoli e attualissimi "Il ruolo dei giudici in una

società che cambia" e "Fede e diritto", una vera magna carta per i giudici

del nostro tempo,ancora tutta da scoprire Il suo ricordo suscita rimpianto e

sentimenti,di ammirazione e di amore presso tutti i giovani. Già si parla di

grazie ottenute per sua intercessione da Dio.( V. Volume scritto dal

Vigorelli: Miracoli ) La consegna dei riconoscimenti è stata preceduta dai

saluti del sindaco di Mascali, dott. Filippo Monforte e da una conferenza

introduttiva, durante la quale, illustri relatori: Vincenzo Montemurro,

Riccardo Biasco, Mario Savio Grasso,Vittorio Fontana, Domenico

Gozzo,Carlo Vulpio, Marco Del Gaudio hanno tratteggiato la figura del

"Giudice ragazzino" ucciso dalla mafia, alle porte di Agrigento, mentre professava

la sua battaglia contro l’ illegalità "vero martire della giustizia e indirettamente

della fede", come descritto da Papa Giovanni Paolo II. Toccante

l’interpretazione teatrale messa in scena degli alunni dell’Istituto Livatino di

Fiumefreddo di Sicilia nel dramma di Salvo Vecchio "Rosario Livatino". In

ricordo dei caduti la banda ha suonato il Silenzio e subito dopo l’Inno

Nazionale. I premi alla memoria sono stati consegnati al dott. Antonio

Saetta, al sottotenente di vascello Carmelo D’Urso, dott. Bruno Caccia,

capitano di vascello Antonio Munafò, commemorato un grande uomo

scomparso recentemente, un veterano del giornalismo sportivo, Candido

Cannavò, esempio per tutti gli sportivi per l’umanità e la semplicità che

caratterizzavano un personaggio leggendario dello sport italiano, ha ritirato

il premio il dott. Tony Zermo. Altro momento emozionante è stato l’ intervento

del Coro Mater Puritatis e l’Ave Maria di Schubert cantata dalla giovane

soprano Sarah Recca. A premiare sono stati il sindaco dott. Filippo

Monforte, gli assessori dott.ssa Adele Finocchiaro, dott.ssa Virginia

Silvestro, Agatino Fresta e il presidente del Consiglio comunale dott. Biagio

Susinni, il dott. Attilio Cavallaro, il dott. Vittorio Fontana e la dott.ssa

Clementina Forleo, magistrato Tribunale di Cremona. Tra le numerose personalità

destinatarie dell’ autorevole premio, ognuno nelle singole competenze

e per l’impegno sociale profuso, il generale Claudio Salerno, Brigata

Area di Roma; il dott. Ivan Lo Bello, presidente Confindustria Sicilia; il dott.

Guido Marletta, presidente Corte d’Appello di Catania; Domenico

Gozzo,Carlo Vulpio, Marco Del Gaudio. Altri riconoscimenti sono stati conferiti

a militari dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia

di Finanza, della Marina e dell’Aeronautica militare , Giornalisti,Imprenditori

e giovani atleti che si sono distinti nello Sport. Il sindaco dott.Filippo

Monforte ha dichiarato: " Di recente abbiamo conferito al giudice Livatino la

cittadinanza onoraria postuma e siamo stati ben lieti di ospitare anche questa

iniziativa alquanto significativa, un messaggio educativo, altamente

etico rivolto ai giovani, per poter ricordare un Eroe, onesto, incorruttibile,

indipendente, che ha onorato la sua appartenenza alla Magistratura . Un

uomo valoroso il cui impegno sociale rimarrà indelebile nel tempo. In suo

ricordo sono state premiate personalità che si sono distinte in ambiti lavorativi

e per l’impegno sociale profuso nel 2009." La conduzione della manifestazione

è stata affidata alla giornalista, Patrizia Tirendi.

Laura Fazzina da AKIS







Questo Articolo proviene da AetnaNet
http://www.aetnanet.org

L'URL per questa storia è:
http://www.aetnanet.org/scuola-news-15158.html