Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 548009421 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2022

Nuovi premi per il Convitto Cutelli al Concorso Ilaria e Lucia
di a-oliva
470 letture

Liceo Spedalieri di Catania, un terzo premio e due menzioni nel Premio Artistico-Letterario “Ilaria e Lucia”
di m-nicotra
288 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Giurisprudenza
Giurisprudenza

·La negoziazione assistita
·Il Tribunale di Roma, in una recente sentenza, ha sancito il valore abilitante della laurea unitamente ai 24 cfu in materie psico-antropo-pedagogiche
·Corte D’Appello di Bologna: - Il D.S. non può comminare una sanzione di sospensione dal servizio per i docenti. Grande vittoria del Sindacato 'Politeia Scuola'
·Il caso dei DM, lungo quasi venti anni!
·Il Tar del Lazio accoglie il ricorso dei docenti di Geografia contro lo scandalo delle cattedre atipiche


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Esame di Stato: ESAMI DI MATURITÀ: UN IDENTIKIT DEGLI STUDENTI DI OGGI. Si studia sempre meno ma si eccelle nella retorica

Rassegna stampa

Gli esami di Stato sono finiti. Come? Come al solito, cioè bene, anche se con un pizzico di trionfalismo in meno rispetto alle passate edizioni. Un poco più di austerità (che però qualcuno ha fatto scadere nel grottesco); un po’ meno faciloneria (sono stati più numerosi i casi di docenti che hanno richiesto dai loro alunni qualche escursione fuori dal percorso preconfezionato con cui nel passato si concludeva tutta la performance dei maturandi). Il commento si potrebbe chiudere qui. La cronaca ha già iniziato a registrare l’albo d’oro dei centisti, la hit parade della cultura che dovrebbe essere un ossimoro se si riuscisse a riflettere sul valore profondo della seconda e su quello effimero della prima.

Ma se questi esami vengono osservati con il regard éloigné suggerito dall’antropologia culturale, devono essere motivo di maggiore attenzione e, purtroppo, di allarme.

Riferiamo i fatti: dopo ne abbozzeremo un commento. La curva di applicazione allo studio rivelata dalle prove è monotòna verso il basso. Si studia sempre di meno e si evitano le materie "difficili". I nostri diciottenni sono benissimo versati nell’arte della retorica e sanno chiacchierare con adeguata scioltezza su tutto lo scibile (come nei talk show), ma a condizione di mantenersi sulle generali.

Se chiedi un riscontro bibliografico, se imposti una discussione sulle coordinate cronologiche, le cortine fumogene della retorica decadono lasciando scorgere aridi panorami di desolanti incertezze: "Polibio è il più grande degli storici ellenistici... -Bene, bravo, ma chi sono gli altri? -Boh!"; "Il fascismo fu la grande macchia del Novecento... - Ma lei sa quando iniziò? - Credo nel 1929, quando ci fu la crisi della Borsa... - Sa che cosa fu la Marcia su Roma? - Non saprei...". Gli ignoranti ci sono sempre stati, ma quelli che hanno risposto così non appartengono alla categoria.

Sono ragazzi ben valutati dai docenti di classe, con un curriculum ragguardevole e generalmente premiati in sede di esami. Il motivo di preoccupazione è proprio questo. Perché passando dalle discipline della discussione a quelle della cognizione il vuoto contenutistico si fa quasi assoluto. "Che cosa è questa parola? Credo un verbo"; "Come si risolve questa equazione? -Non lo so".

Il lettore non corra prematuramente alle conclusioni. I nostri ragazzi non sono certamente più stupidi di quelli di mezzo secolo fa, né più ignoranti di quelli che si preparavano ai tempi dell’esame gentiliano. Gli alunni di tutti i tempi sono il riflesso dei maestri. Da un buon maestro esce un alunno serio e operoso, da una scuola sfilacciata e parolaia escono diplomati dall’apparenza onnisciente e dalla sostanza inconsistente, come dimostrato dalla falcidia nelle prove di ammissione alle università che non distribuiscano lauree a go go ai personaggi dello spettacolo. Ci siamo abituati (e abbiamo abituato i ragazzi) a considerare più importante un "evento" (scolastico o mediatico fa poca differenza) piuttosto che l’ordinaria amministrazione.

Abbiamo insegnato a giovanotti e signorine che l’idea brillante è già tutto (come pensava D’Annunzio) pur se non sostenuta da solidità di impegno e continuità di applicazione. Fioriscono le discipline della comunicazione (il cui sublime esempio è Mike Bongiorno) e si assottigliano gli studiosi di scienze esatte o sperimentali (sempre più suppliti da Persiani e Indiani che sono abituati in patria al duro lavoro anche intellettuale).

Ma fortunatamente la partita non è ancora persa. Se i Maestri si convincessero che la conoscenza non è un marchio di infamia e che gli sproloqui senza sostanza si addicono alle show-girl e non agli scholastici: se fossero incoraggiati a mirare alla cultura smettendola con gli "eventi", in breve tempo avremmo una inversione di tendenza e i nostri studenti, nel giro di qualche anno, saprebbero recuperare quelle posizioni che hanno perse -come rivelato dalle statistiche- nel panorama internazionale.

SERGIO SCIACCA (da www.lasicilia.it)









Postato il Venerdì, 13 luglio 2007 ore 20:33:25 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi