Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547727961 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1928 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1880 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1816 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1751 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1731 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Il Piano Scuola 2020-2021 e la 'verità nascosta'
· ATA internalizzati: 1 luglio manifestazione in piazza Montecitorio per ottenere il full-time
·Tavolo di conciliazione: risposte insoddisfacenti da parte del Ministero. I Sindacati indicono lo sciopero della scuola l’8 giugno. Per ripartire servono investimenti straordinari, non piccoli aggiustamenti
·Fallita la conciliazione fra sindacati e Ministero, proclamato lo sciopero della scuola per l'8 giugno
·Gissi: per riaprire le scuole in sicurezza molti i problemi da affrontare, e il personale non basta.


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Esame di Stato: Esami di Stato. Agli orali trionfa il Novecento

Rassegna stampa

"Maturità, t’avessi preso prima…", esclamava Venditti in "Notte prima degli esami", storica canzone, divenuta subito inno sacro e scaramantica preghiera dei maturandi di tutta Italia. Niente da fare, prima o poi, presto o tardi, tocca a tutti. L’esame di maturità è un passaggio obbligato, un appuntamento inderogabile. Una sorta di limes invisibile (eppure c’è) che segna il confine tra la fase della leggera adolescenza e quella di una più responsabile giovinezza, in cui si fanno i conti con se stessi, con le proprie scelte, in cui sei costretto, vuoi o non vuoi, a cavartela da solo. E’ una sorta di indispensabile pass per crescere, per accedere ad un’altra fase della vita, più consapevole di sé, degli altri e di ciò che ti gira intorno. Ma di tutto questo forse i maturandi in fibrillazione neppure si rendono conto. Ma poco importa. A conti fatti, ci sarà tempo per riflettere. Adesso l’importante è ripassare, rileggere, rubacchiare qualche idea e qualche spunto dell’ultima ora. E soprattutto, riordinare il caos generato dalle poche o molte idee un po’ troppo sparpagliate in testa.

E’ la mattina dell’inizio degli esami orali, che andranno avanti fino a metà luglio. C’è attesa, ansia, tensione. Si ride poco, si ironizza ancora meno. A tratti, ci si rilassa, farfugliando qua e là qualche sillaba confusa con i professori appena arrivati. Le tesine ci sono tutte. Le nozioni in testa pure.

O almeno, è quel che si spera. «Non ci posso credere… è quasi finita!», esclama col volto teso e lo zaino traboccante di libri, Martina, 18 anni, studentessa della terza M del liceo classico "Cutelli". Purtroppo (o forse per fortuna), sarà la prima a sostenere i tanto attesi esami orali della maturità 2007 e a esibire il suo (non sappiamo ancora quanto pesante) bagaglio culturale dinanzi alla temuta commissione costituita, secondo la recentissima riforma, per metà da membri interni e per metà da commissari esterni, veri o presunti cerberi, con la funzione di equilibrare qualche slancio di troppo nei confronti dei candidati. «Sto malissimo. Sono molto tesa. Porterò una tesina dal titolo "La lanterna e la lampada". Esaminerò la poetica di Pascoli, parlerò del Fascismo, della lanterninosofia di Pirandello de "Il fu Mattia Pascal" e il relativismo nichilista di Nietzsche», spiega, stringendosi nell’overdose di conforto dell’abbraccio delle sue amiche Roberta, Ludovica e Giulia, accorse già alle 8 di mattina per sostenerla. «Farò medicina - confessa - sono cresciuta con un padre chirurgo e il suo lavoro mi ha sempre appassionato. So che i test di ammissione non saranno per nulla facili, ma va bene così», aggiunge Martina.

Guarda caso, anche Daniele, suo compagno di classe, occhiali da sole e sguardo asettico, sceglierà Medicina. «Credevo che il nuovo esame fosse più duro, invece per fortuna è andato tutto bene e, alla fine, i commissari esterni non sono stati poi così spietati», dice. La sua tesina sarà un percorso sul suggestivo tema dell’inganno e dell’illusione. A farla da padrone, ancora una volta il Novecento, Pirandello, la prima Guerra Mondiale.

«La maturità? Francamente, non ho mai capito a che cosa serva», tuona senza mezzi termini Luigi, pure lui del "Cutelli", appassionato di greco e latino. «Da grande farò l’archeologo», dice convinto. «Perché il passato è molto importante». Soddisfatto, il prof. Alfio Lanaia, membro esterno di discipline classiche. «Il nuovo esame ha spaventato di più gli studenti, e in effetti anche la versione di latino di Seneca presentava qualche difficoltà, soprattutto nella sintassi. Ma alla fine, è stato meglio così. C’è stata una spinta in più a favore dell’impegno nello studio».

ELENA ORLANDO (da www.lasicilia.it)









Postato il Martedì, 03 luglio 2007 ore 20:22:32 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 2.5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi