Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547804598 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1935 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1896 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1836 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1758 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1741 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: QUEI «PIRATESCHI» REGALI PER I PROFESSORI

Rassegna stampa

Sulla base del decreto Omnibus del 21 giugno le scuole finalmente potranno respirare profumo di euro perché non pagheranno più la famigerata Tarsu, la tassa comunale sui rifiuti, che era riuscita a fare andare in rosso, più di ogni altro balzello, le loro magre casse; e saranno esentate pure dal pagamento dell’Iva per l’acquisto di beni e servizi per fare funzionare meglio le cose. Tuttavia il regalo più gradito che hanno ottenuto riguarda il pagamento dei supplenti il cui stipendio sarà a totale carico del ministero dell’Economia, mentre riceveranno risorse aggiuntive, in proporzione alla popolazione scolastica, per fare fronte alla crisi finanziaria in cui tantissime istituzioni si trovano. Bella sorpresa, bisogna dire, anche perché in questo modo finiscono le liti coi Comuni e con i Csa e soprattutto finisce la contesa col ministero della Istruzione che all’epoca Moratti aveva tagliato e tagliato, grazie pure all’intesa col collega del Tesoro convinto che la scuola potesse cavarsela alla meglio non nominando supplenti e contrabbandando la spazzatura con le giunte comunali.

E se queste sono tutte buone notizie, la nuova legge sugli esami di Stato nasconde pirateschi regali per i professori a cui verranno addossati altri gravami senza un minimo di contropartita economica. La legge infatti prevede che lo studente, a partire dall’anno scolastico 2008-2009, non potrà sostenere l’esame di Stato se non avrà saldato i debiti contratti. Chi dunque frequenta quest’anno la terz’ultima classe, se si conquista un debito lo deve saldare, pena l’esclusione.

Compito della scuola è informare la famiglia in modo dettagliato per programmare gli opportuni recuperi, fornendo non solo le motivazioni della bocciatura ma anche i punti deboli per consentire all’alunno una possibile preparazione esterna che poi il professore curricolare dovrà giudicare per togliere o confermare il debito. La scuola, con tutti i suoi organismi: collegio, consigli di classe e di Istituto, a ogni inizio di anno dovrà programmare tempi e modi per consentire il saldo, istituendo pure, come talvolta alcuni presidi hanno fatto, corsi di sostegno per chi già comincia a dare segni di debolezza.

Per evitare dunque ricorsi e azioni giudiziarie (da un po’ di tempo sempre più frequenti) i consigli di classe dovranno motivare nel dettaglio le insufficienze dell’alunno e i luoghi esatti dove albergano le ignavie da studio. Correlato a questo decreto c’è quell’altro che aumenta il punteggio dei crediti scolastici da 20 a 25 punti per favorire chi ha medie più alte, mentre il colloquio passa da 35 a 30 punti per compensare i 5 in più alla carriera. In questo modo Fioroni intenderebbe rivalutare il merito ponendo appunto un freno al famigerato sei col cerchietto: «I debiti vanno saldati », sibila il ministro, «e le famiglie siano i principali alleati nel mestiere di istruire educando».

E la scuola? Anche per i professori il ministro ha parole: «Siete i principali attori del sostegno». E quando mai non lo sono stati, diciamo al ministro. Se qualche mancanza si è sentita è stata proprio la sua e su tutte le trincee anche quando ha dichiarato, di fronte alla epidemia di maturite che ha colpito un quarto dei commissari, che avrebbe disposto controlli a tappeto, avvalorando certe tesi sui professori, ma dimenticando di aggiungere che ha abbassato i compensi di circa il 40% e pochi giorni prima dell’inizio degli esami di Stato. Ora pretende, ed è pure legittimo, che i professori specifichino nel dettaglio i motivi delle insufficienze e di quali mancanze l’alunno soffra.

Lui non lo dice ma questa avvertenza è legata all’evidente rischio di ricorsi e pure di denuncie per omissioni d’atti di ufficio già in fase preliminare all’esame. E si possono correre, diciamo pudicamente a Fioroni, queste avventure legali per uno stipendio che un suo illustre predecessore definì «da fame»?

PASQUALE ALMIRANTE (da www.lasicilia.it)









Postato il Domenica, 01 luglio 2007 ore 13:13:05 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4.5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi