Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547745809 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1929 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1882 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1820 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1754 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1733 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Giurisprudenza
Giurisprudenza

·La negoziazione assistita
·Il Tribunale di Roma, in una recente sentenza, ha sancito il valore abilitante della laurea unitamente ai 24 cfu in materie psico-antropo-pedagogiche
·Corte D’Appello di Bologna: - Il D.S. non può comminare una sanzione di sospensione dal servizio per i docenti. Grande vittoria del Sindacato 'Politeia Scuola'
·Il caso dei DM, lungo quasi venti anni!
·Il Tar del Lazio accoglie il ricorso dei docenti di Geografia contro lo scandalo delle cattedre atipiche


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Personale ATA: Assolta la prof denunciata per abuso di correzione. «Era soltanto un mezzo pedagogico disciplinare». Aveva fatto scrivere a un alunno «sono un deficie

Rassegna stampa

PALERMO. «Assolta perché il fatto non sussiste». Questa la sentenza emessa ieri mattina, con rito abbreviato e dopo avere ascoltato le repliche di accusa e difesa, dal giudice dell’udienza preliminare Piergiorgio Morosini nei confronti dell’insegnante di 56 anni della scuola media «Silvio Boccone» di Palermo denunciata e processata per abuso di mezzi di correzione e lesioni. La professoressa di lettere, il 28 gennaio 2006, aveva punito uno degli allievi facendogli scrivere 100 volte sul quaderno «sono un deficiente » perché, con un atto di bullismo, aveva impedito ad un compagno undicenne di servirsi della toilette degli uomini dicendogli, davanti a tutti: «Non puoi entrare qui, sei gay, sei una femmina».

Una vicenda che sarebbe passata inosservata se il padre del ragazzo punito non avesse denunziato l’insegnante, costituendosi parte civile e chiedendo un risarcimento di 25 mila euro del danno psichico che il figlio avrebbe sofferto in conseguenza della punizione. Tesi condivisa dal pm Ambrogio Cartosio che ha chiesto la condanna dell’imputata a due mesi di reclusione. Per il Gup, invece, la punizione – scrive nella motivazione di 13 pagine letta contestualmente alla sentenza e accolta dagli applausi di alcuni esponenti dall’associazione «Gay» e «Articolo 3» che in mattinata avevano manifestato con bandiere e cartelli la loro solidarietà all’imputata – «è un mezzo pedagogico- disciplinare rispettoso dell’incolumità fisica e morale del minore e indispensabile per il raggiungimento di importanti obiettivi attraverso un’opera di convincimento e persuasione».

Perché – sottolinea il Gup – nell’insegnante c’era «la volontà di realizzare un sostegno solidaristico- protettivo nei confronti del soggetto debole unitamente all’esigenza di non accreditare di fronte a tutta la classe modelli comportamentali negativi di prevaricazione sugli altri che trascurano gli effetti psicologici di certe offese verbali ». Queste ultime, insieme con «i comportamenti prepotenti ed intimidatori» possono portare – spiega più oltre – «a gesti gravi di autolesionismo e anche a tentativi di suicidio, come attestano recenti fatti di cronaca».

«Sono felice – ha detto l’insegnante che è stata difesa dall’avvocato Sergio Visconti – perché il giudice ha capito le mie motivazioni. L’intenzione non era di punire né di umiliare il ragazzo. Volevo semplicemente farlo riflettere su quanto aveva fatto.

Nessun insulto. In più di trent’anni di insegnamento, non ho mai insultato un alunno. Al ragazzo – ha aggiunto – avevo spiegato, discutendo in classe con lui e i suoi compagni, che "deficiente" vuol dire "privo di" e lui era stato privo di sensibilità nei confronti del compagno che aveva offeso.

Volevo che l’episodio fosse spunto di discussione e niente più. Ho sempre insegnato agli allievi a dire quello che pensano ma con educazione, altrimenti che uomini saranno? Anche con il ragazzo punito ho cercato di dialogare e credo che lui abbia compreso le mie intenzioni. In vita mia non sono mai stata contro qualcuno e se sbaglio sono abituata a chiedere scusa, come sono abituata a mettermi, da madre, nei panni dei genitori.

«Sono convinta – ha concluso – che se i familiari avessero avuto una reazione diversa, il ragazzo, che è molto vivace tanto da essere segnalato dai colleghi al preside perché adottasse opportuni provvedimenti, avrebbe accettato senza problemi la punizione».

GIORGIO PETTA (da www.lasicilia.it)









Postato il Giovedì, 28 giugno 2007 ore 17:08:07 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.29 Secondi