Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547600624 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1914 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1871 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1785 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1727 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1709 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Opinioni
Opinioni

·Ai confini della realtà. Le assurde proposte di una dirigente scolastica 'appassionata al futuro'
·Richieste illegittime da parte delle segreterie scolastiche
·Concorso dirigenti scolastici 2017: “Giustizia per l’Orale” denuncia i plurimi aspetti di illegittimità
·Quelle strane incongruenze nel curriculum della ministra Lucia Azzolina
·La DaD ha salvato la baracca?


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: Il gup rinvia la sentenza per la prof «stile Simpson» - Il giudice vuole sentire la docente

Rassegna stampa

PALERMO. Tutto rinviato al 27 giugno. La sentenza era attesa per ieri, ma il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Palermo, Piergiorgio Morosini, che dovrà decidere se comminare o meno i due mesi di reclusione all’insegnante di Lettere di una scuola palermitana accusata di abuso di mezzi di correzione perché avrebbe fatto scrivere su un foglio «Io sono un deficiente» a un bambino per punirlo di presunti atti di bullismo, ha stabilito di risentire la docente lunedì prossimo. Secondo quanto riferito da Sergio Visconti, il legale della professoressa, il giudice avrebbe espresso la volontà di ascoltare la donna da sola.

Mancando la disponibilità di una saletta adatta all’occorrenza – ieri mattina erano tutte occupate – il rinvio è stato inevitabile. La sentenza, comunque, avrebbe assicurato il Gup, sarà emessa certamente alla fine del mese.

La vicenda ha come protagonista un ragazzo delle medie iscritto a una scuola non periferica del capoluogo siciliano che si sarebbe reso responsabile di un atto di bullismo nei confronti di una compagno. impedendogli, con altri tre coetanei, l’accesso ai bagni apostrofandolo con il termine «femminuccia» e «gay».

Il fatto sarebbe stato, quindi, denunciato all’insegnante che avrebbe obbligato il responsabile a scrivere sul proprio quaderno «Io sono deficiente» (vergato dall’alunno troppo «vivace » senza la «i») cento volte.

Il padre del ragazzino, però, non ha gradito e ha sporto denuncia. Di qui il processo, col rito abbreviato. Il pm Ambrogio Cartosio ha chiesto per la docente la condanna a due mesi. E così la vicenda è rimbalzata su tutti gli organi di stampa nazionale, spaccando in due l’opinione pubblica. Ottimista il legale che ha sottolineato come la condotta della propria assistita sia stata diretta a tutelare la vittima di una «prepotenza».

«Sono serena – ha dichiarato l’insegnante – ho fatto quello che ritenevo giusto. L’alunno – ha spiegato la docente ai cronisti – aveva già una serie di note. Se gliene avessi data un’altra sarebbe stato sospeso e avrebbe rischiato di perdere l’anno. Per questo ho pensato alla punizione del quaderno. Non volevo tutta questa pubblicità – ha concluso la docente – Insegno da più di 30 anni e ho lavorato anche in scuole di quartieri a rischio, non mi è mai accaduto nulla di simile finora».

ROBERTO VALGUARNERA (da www.lasicilia.it)

 

L’insegnante rischia la galera a Priebke offerto un lavoro

Mi domando che razza di giustizia abbiamo in Italia. Se qualcuno è in grado di rispondermi vi prego di darmi una spiegazione plausibile, per favore.

Un’insegnante che fa scrivere 100 volte «sono deficiente» ad un alunno rischia la galera. Ritengo che una sanzione disciplinare per abuso di mezzi correttivi fosse più che sufficiente. Il ragazzo è un bullo che offendeva un compagno omosessuale. L’intento dell’insegnante era dunque lodevole: fermare l’ennesimo episodio di bullismo.

Magari appunto ha sbagliato il modo con cui ottemperare a questo condivisibile obiettivo.

Ricordiamoci, ed è bene in un paese civile ricordare (un paese che non apprende dal suo passato non ha futuro!) che un ragazzino bravo a scuola di nome Matteo si è ucciso in quanto deriso per la sua omosessualità.

Un bullo che vede l’insegnante in galera penserà di aver ragione. Insomma cosa avrà appreso? Ovvio che ripeterà in futuro certi atteggiamenti considerandoli normali.

E mentre si manda forse in galera quest’insegnante a Priebke nazista responsabile di stragi di ebrei (e per questo condannato all’ergastolo) si offre a 93 anni un posto di lavoro!

Che rispetto è questo per la comunità ebraica e che valori diamo ai nostri figli se non condanniamo con pene certe nemmeno uno stragista? Che li facciamo a fare i “Giorni della Memoria?” Ma che Italia è questa? Mi spiegate per favore? Rimango disgustato, scusate.
ANDREA MAUGERI (da www.lasicilia.it)









Postato il Giovedì, 14 giugno 2007 ore 19:30:23 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi