Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547735771 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1929 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1882 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1818 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1752 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1732 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Il Piano Scuola 2020-2021 e la 'verità nascosta'
· ATA internalizzati: 1 luglio manifestazione in piazza Montecitorio per ottenere il full-time
·Tavolo di conciliazione: risposte insoddisfacenti da parte del Ministero. I Sindacati indicono lo sciopero della scuola l’8 giugno. Per ripartire servono investimenti straordinari, non piccoli aggiustamenti
·Fallita la conciliazione fra sindacati e Ministero, proclamato lo sciopero della scuola per l'8 giugno
·Gissi: per riaprire le scuole in sicurezza molti i problemi da affrontare, e il personale non basta.


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: SUGGERIMENTI PER UNA SCUOLA PIÙ EFFICIENTE

Rassegna stampa

Come modernizzare la scuola italiana e favorire l’occupazione giovanile? Confindustria ha provato a dare una risposta e pare che torto non abbia quando propone: «Stipendi più alti per insegnanti più meritevoli, autonomia di budget, revisione dello status giuridico dei professori, assegnazione di almeno il 10% dei posti futuri ai giovani».

E torto non avrebbe nemmeno l’Associazione nazionale presidi: «il sindacato nel nostro Paese è sempre riuscito a non mettersi in discussione, a sottrarsi alla riflessione su di sé e quindi anche sul suo modo di essere e sul proprio stato di salute».

Ruolo del sindacato (Retescuola ha proposto la restituzione delle tessere) e funzione della politica. Ma il problema va diventando sempre più problematico soprattutto a seguito di due fattori: formare personale specializzato e preparato e non lasciarsi fregare dalla concorrenza estera. Fra l’altro la scuola ha il compito, oltre a quello di istruire, di formare il cittadino e di educare alla cittadinanza.

Tuttavia, anche in questo ambito, non siamo messi bene tra bullismo, video di palpeggi, dispersione, maleducazione e vandalismi vari. Aggiungiamo ancora che, nonostante in Italia le ore complessive di lezione siano di più rispetto alla media europea, i nostri studenti appaiono i meno preparati, come i peggio pagati sono i loro insegnanti il cui numero per alunni è il più alto della Comunità anche se le nostri classi sono in genere molto affollate. Ma anche come quantità di materie complessive studiate nella nostra scuola non siamo secondi a nessuno, anzi.

C’è poi l’altro problema perenne del precariato. E, come se non bastasse, il ministro Amato a Palermo, durante la commemorazione della strage di Capaci, ha detto: «Una delle ragioni per le quali gli studenti studiano male è perché alcuni insegnanti sono usciti da anni in cui le discussioni sul Vietnam avevano preso il posto dell’imparare », sparando nel mucchio e a occhi chiusi.

D’altra parte tutte le deficienze sono orfane mentre i tesoretti hanno molti papà e la scuola coi suoi gridati fiaschi è figlia solo dei docenti sessantottini e non di gestioni fallimentari che hanno consentito ingolfamenti, latitanze, sbagli evidenti, scelte politiche di parte, sacche clientelari come l’ultimo, il decreto Milleproroghe, votato pure da Amato, che sana il concorso ordinario a preside con evidente sberleffo della Legge.

Anche da qui il problema dei problemi che nasce tuttavia quando la politica è latitante e non ha il coraggio delle scelte risolute e non riesce a trovare al suo interno la forza civile per cambiare e innovare. E non puntiamo l’indice contro un governo in particolare ma alla conduzione politica nel suo insieme perché l’istruzione e il futuro della Nazione non hanno partito né numeri risicati al Parlamento. E invece la riforma Moratti nacque su proposta e principi di parte e passò a colpi di maggioranza, mentre per lo più vige ancora quella di Gentile.

Fioroni smonta e pontifica senza dare certezze sul futuro della nostra scuola. Se il problema è il merito perché non se ne discute con la giusta serietà, scegliendo e sfidando perfino la piazza? E invece la sola sfida visibile è quella dello sconcio spostamento di date per il rinnovo del contratto. E se i nostri insegnanti sono i più vecchi d’Europa, perché non rinnovarli e impiegarli all’Università per la ricerca didattica o per fare ispezioni nelle scuole che sarebbe cosa salutare? Ma forse il vero problema dei problemi è quello di dare almeno speranze a quei giovani che vengono a scuola per cercare la promozione sociale che poi le logiche clientelari impallinano, come sempre e con regolarità politica e sindacale.

PASQUALE ALMIRANTE (da www.lasicilia.it)









Postato il Lunedì, 28 maggio 2007 ore 00:00:12 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.29 Secondi