Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547840441 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1939 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1901 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1844 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1767 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1744 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·Kaleidoscopio di Enzo Randazzo alla Fondazione Verga di Catania
·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere
·Un libro per amico, 'Un milanese a Catania' di Gianluca Granieri


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Esame di Stato: ESAME DI STATO: LA QUESTIONE DEI VOTI DA ATTRIBUIRE NELLO SCRUTINIO FINALE

Comunicati
Ammissione agli Esami di Stato
La questione dei voti
 da attribuire nello scrutinio finale.

 Beatrice Mezzina da Educazione & Scuola del 20/4/2007

 

La conduzione degli Esami di Stato per quest’anno scolastico – e per il prossimo – prevede che si coniughino i principi della legge istitutiva ( legge 11.1.2007) con le disposizioni transitorie che riguardano la gestione del debito formativo e l’assegnazione del credito ( riferito alla tab. A allegata al DPR 323 del 23.7.1998).

Rimane a tal proposito un quesito sul quale non si è avuta una risposta chiara dal Ministero. Anche nelle Conferenze di servizio si confrontano due diverse posizioni:

In breve, se il Consiglio di classe di un’ultima classe decide di ammettere uno studente,

potrà lasciare le insufficienze in alcune discipline e, motivando, potrà esprimere un giudizio di ammissione?

dovrà attribuire almeno la sufficienza in tutte le discipline?

Vediamo le ragioni delle due posizioni con riferimento alla normativa

 
1. Il consiglio di classe potrà lasciare le insufficienze in alcune discipline e, motivando, potrà decidere l’ammissione

La norma generale cui fare riferimento è la legge istitutiva del nuovo Esame di Stato che recita all’art.1, cap.art.1, c.1, lett.a: "sono ammessi all’Esame di stato gli alunni… che abbiano frequentato l’ultimo anno di corso, siano stati valutati positivamente in sede di scrutinio finale e abbiano comunque saldato i debiti formativi contratti nei precedenti anni scolastici"

La stessa Legge, all’art.3 – Disposizioni transitorie - precisa che per i candidati agli Esami di Stato a conclusione degli anni scolastici 2006/7 e 2007/8, "continuano ad applicarsi, relativamente ai debiti formativi e all’attribuzione del punteggio per il credito scolastico, le disposizioni vigenti alla data di entrata in vigore della presente legge".

L’OM n. 26 del 15.3.2007

- riprende all’art. 2 c. 1. lett.a) la dizione della legge "sono ammessi all’Esame di stato gli alunni che abbiano frequentato l’ultimo anno di corso, siano stati valutati positivamente in sede di scrutinio finale e abbiano comunque saldato i debiti formativi contratti nei precedenti anni scolastici"

- indica nell’art. 2 c.1 lett. d) che il Consiglio di classe procede a una valutazione complessiva dello studente che "tenga conto delle conoscenze…..degli sforzi compiuti per colmare eventuali lacune e raggiungere una preparazione idonea a consentirgli di affrontare l’esame anche in presenza di valutazioni non sufficienti nelle singole discipline. In quest’ultimo caso l’ammissione o la non ammissione dovrà essere specificatamente motivata".

- nell’art. 8 c.1 – credito scolastico – l’OM recita: "il consiglio di classe procede all’attribuzione del credito scolastico ad ogni candidato interno, sulla base della tab.A allegata al dpr n.325 del 23.7.98 e della nota in calce alla medesima".

Dal complesso della normativa, la lectio facilior darebbe l’indicazione al Consiglio di Classe di procedere come negli scorsi anni, cioè attribuire i voti nelle singole discipline, lasciare eventuali insufficienze in alcune discipline e decidere, in presenza di insufficienze, l’ammissione o la non ammissione con un giudizio motivato.

Tale interpretazione si fonda su alcune spie presenti nella normativa: se l’OM precisa di utilizzare per l’assegnazione del credito la tab. A e la nota in calce, significa, riprendendo la stessa tabella e la nota in calce, che potremo assegnare un credito da 1 a 3 per una media tra il 5 e il 6 e addirittura non assegnare alcun punto di credito con la media inferiore al 5.

Tale posizione che molti sostengono cioè di lasciare i voti, anche insufficienti e di decidere l’ammissione anche in presenze di insufficienze nei singoli voti ( sulla base dei quali si assegna il credito) è possibile giuridicamente? è compatibile con l’ammissione?

Ricordiamo che la Legge Berlinguer sugli esami non prevedeva "ammissione" a giudizio del consiglio di classe. Tutti gli studenti ne avevano accesso purché valutati. La legge Fioroni invece prevede l’ "ammissione" per coloro che siano stati valutati positivamente nello scrutinio finale.

 
2. Il consiglio di classe dovrà attribuire almeno la sufficienza in tutte le discipline per procedere all’ammissione

E’ una lectio difficilior per cui il consiglio di classe decide prioritariamente sulla ammissione o non ammissione. Se decide per l’ammissione, nessuna materia potrà prevedere un voto inferiore a sei.

Tale posizione
    •     si fonda sulla norma generale della legge 11.1.2007 "sono ammessi all’Esame di stato gli alunni… che abbiano frequentato l’ultimo anno di corso, siano stati valutati positivamente in sede di scrutinio finale";
    •     assume per analogia quanto si attua nei consigli delle classi intermedie, cioè che si assegna il sei per la promozione alla classe successiva anche se si assegna il debito;
    •     tiene conto di una valutazione complessiva del Consiglio che, se decide di ammettere lo studente, ne considera globalmente la personalità scolastica e pur in presenza di alcune difficoltà, stila un giudizio olistico che non prevede insufficienze nelle singole discipline.

Sull’assunzione dell’una o dell’altra opzione non aiutano le FAC del MPI. Infatti la seguente risposta a una richiesta specifica, andrebbe dettagliata.

In sede di scrutinio finale va espresso un giudizio di ammissione? Il candidato deve aver riportato la sufficienza in ciascuna disciplina?
La nuova legge introduce il giudizio di ammissione all'esame di Stato. Per gli anni scolastici 2006-2007 e 2007-2008, valgono le disposizioni transitorie contenute nell'art.3, secondo cui la disciplina relativa ai debiti non si applica. Per il corrente anno scolastico, in sede di scrutinio finale si procederà ad una valutazione complessiva di ciascuno studente che tenga conto, come enunciato nella legge, all'art.1, capoverso art.3-comma 1, delle sue capacità critiche ed espressive e degli sforzi compiuti per colmare eventuali lacune e raggiungere una preparazione idonea a consentirgli di affrontare l'esame, anche in presenza di valutazioni non sufficienti nelle singole discipline. In quest'ultimo caso, l'ammissione o la non ammissione dovrà essere specificamente motivata.
 

Sarebbe utile quindi che si dia in sede ministeriale una interpretazione univoca alla questione posta in modo tale da consentire un comportamento omogeneo.

Posso aggiungere come riflessione finale che la questione della valutazione, che si pone così cogente per gli Esami di Stato, non ha avuto lo spazio necessario di riflessione relativo ad ogni mutamento di normativa.

Dopo il ’94, con l’abolizione degli esami di riparazione nulla è stato fatto per discutere su quanto necessario per la gestione dei debiti. Ora, invece, con la nuova legge sugli esami ci dobbiamo fortemente porre la questione per le prime classi del triennio in prospettiva di una ammissione che preveda il superamento di tutti i debiti.

Così la legge Berlinguer per gli Esami di Stato, che seguiva una logica di certificazione, avrebbe avuto bisogno di un lavoro preciso sulla valutazione, negli anni precedenti all’ultimo, per discutere sul peso da assegnare alle discipline, su fasce di rilevanza, sulla questione del debito stesso e così via.

Invece, cambiano le norme per gli Esami di Stato e non si discute su questioni complesse, come la valutazione in tutto l’arco del corso di studi.








Postato il Domenica, 22 aprile 2007 ore 09:59:58 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 3
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.30 Secondi