Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547678340 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1922 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1875 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1801 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1732 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1715 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Il Piano Scuola 2020-2021 e la 'verità nascosta'
· ATA internalizzati: 1 luglio manifestazione in piazza Montecitorio per ottenere il full-time
·Tavolo di conciliazione: risposte insoddisfacenti da parte del Ministero. I Sindacati indicono lo sciopero della scuola l’8 giugno. Per ripartire servono investimenti straordinari, non piccoli aggiustamenti
·Fallita la conciliazione fra sindacati e Ministero, proclamato lo sciopero della scuola per l'8 giugno
·Gissi: per riaprire le scuole in sicurezza molti i problemi da affrontare, e il personale non basta.


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: IN QUALI PAESI EUROPEI E' PREVISTA L'ESPULSIONE DELL'ALUNNO DALLA SCUOLA?

Comunicati
da LASTAMPA.it
Lunedì, 16 Aprile 2007

Tutta colpa dei ragazzi?

Gestione della disciplina e rapporti scuola studenti genitori al centro del dibattito europeo


VINCENZO MORETTI

Il quesito l’abbiamo scovato sul sito di Eurydice Italia, la rete di informazione sull’istruzione in Europa, ed è stato formulato dall''unità slovena: "Come ci si pone in Europa rispetto alla possibilità di espellere un alunno da scuola? Se questa misura disciplinare è prevista, in quali casi viene applicata? Vengono consultati i genitori? È previsto il trasferimento obbligatorio dell''alunno in un''altra scuola?"

Detto che tale quesito testimonia come il tema “disciplina degli alunni e gestione dei rapporti scuola studenti genitori” sia un tema molto caldo in ogni parte d’Europa, che nella quasi totalità dei Paesi il provvedimento di espulsione è previsto esclusivamente come ultima ratio, quando è in pericolo la sicurezza degli altri studenti e la loro possibilità di studiare in una situazione tranquilla, e che dal sito di Eurydice Italia potete scaricare il rapporto completo, eccovi in rapida successione la sintesi relativa allo stato dell’arte in alcuni piccoli e grandi paesi europei.

A Cipro la decisione di espellere gli alunni dalla scuola e di trasferirli in maniera obbligatoria in altro istituto senza il consenso di genitori spetta all''associazione degli insegnanti.

In Finlandia una espulsione con queste caratteristiche può avere una durata massima di 3 mesi durante i quali lo studente non deve comunque interrompere il suo percorso di istruzione.

In Francia l’espulsione, in quanto sanzione, può essere temporanea (in questo caso può essere al massimo di 8 giorni se decisa dal capo di istituto e di 1 mese se è decisa dal Consiglio disciplinare) o definitiva, e in questo caso può essere decisa dal Consiglio disciplinare dell’istituto scolastico, dal Consiglio distaccato o da quello dipartimentale ma deve prevedere comunque la possibilità per lo studente di terminare il proprio percorso scolastico.

In Germania, le leggi dei Länder sulla scuola prevedono 6 diverse e modulate misure disciplinari che vanno, a seconda della gravità dei fatti accertati, dal trasferimento in una classe parallela della stessa scuola, su decisione del capo d''istituto, all'' espulsione da tutte le scuole pubbliche del Land, su decisione del Ministero dell''educazione.

Anche in Islanda gli alunni possono essere espulsi dalla scuola senza il consenso dei genitori ma il consiglio di istituto deve trovare loro un''alternativa.

In Polonia è attualmente in corso un dibattito su questo argomento in seguito al verificarsi di atti di aggressione e violenza nelle scuole secondarie inferiori. Per il momento non è prevista l''espulsione dalla scuola senza il consenso dei genitori.

In Portogallo per gli alunni di età compresa nell''obbligo scolastico l''espulsione può avvenire soltanto quando sia assicurata la sua frequenza in un''altra scuola della stessa città o della città più vicina, provvista di servizio di trasporto scolastico. Coloro che non rientrano nell''obbligo scolastico invece non possono frequentare nessuna altra scuola durante l''anno scolastico ma possono sostenere gli esami finali se previsti.

Anche nel Regno Unito l''espulsione può essere temporanea o permanente; in quest’ultimo caso prevede la possibilità che le autorità locali consentano comunque agli espulsi un''adeguata istruzione a tempo pieno e il loro reintegro nei tempi più brevi possibili in una scuola ordinaria adatta alle loro esigenze.

Nella Repubblica Ceca, gli alunni possono essere espulsi dalla scuola in maniera temporanea o definitiva solo dopo aver concluso l''istruzione obbligatoria, e quindi mai a livello secondario inferiore.

In Scozia una legge del 1980 e alcune linee guida del 2003 prevedono che le autorità educative e i capi d''istituto possano espellere un alunno temporaneamente o cancellarlo definitivamente dal registro scolastico.

In Spagna, l''espulsione di un alunno dalla sua scuola e l''obbligatorio trasferimento in un altro istituto senza il consenso dei genitori è previsto solo nei casi in cui l''alunno ha una "condotta che danneggia gravemente la convivenza a scuola" e non se ha una "condotta che contravviene alle regole della convivenza scolastica".

In Svezia il governo ha sottoposto agli esperti giuridici una legge che prevede la possibilità di confiscare telefoni cellulari e lettori MP3 agli studenti quando vengono usati in maniera tale da disturbare o minacciare la sicurezza nella scuola e di obbligare gli studenti della scuola dell''obbligo a cambiare scuola senza il consenso dei genitori.

In Ungheria, l''espulsione da scuola è prevista e può avvenire attraverso due diverse procedure: se lo studente è in età compresa nell''obbligo scolastico il capo di istituto deve trovare un''altra scuola e assisterlo finché non avrà iniziato a frequentarla; in caso contrario è responsabilità dello studente espulso trovare un''altra scuola se intende proseguire gli studi.

Meditiamo, gente, meditiamo.








Postato il Martedì, 17 aprile 2007 ore 00:05:00 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.30 Secondi