Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547876088 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1943 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1907 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1855 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1773 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1751 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
·25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
·Caro virus, non sei simpatico e gentile
·L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
·Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Precariato: Prof in trincea. «Io, prof precaria da 6 anni pagata 400 euro al mese»

Rassegna stampa

«Essere precari? Vuol dire sopravvivere, significa farsi coraggio, essere forti e continuare a lottare senza mai farsi abbattere dalle circostanze». Angela Chiavaro, 37 anni, insegna Storia al liceo scientifico Ettore Majorana di Agrigento e lavora come insegnante precaria da 6 anni. Una vita piena di sacrifici trascorsa a inseguire un sogno: l’immissione a ruolo.

E’ tenace e determinata e, nonostante le delusioni che le hanno lasciato l’amaro in bocca, Angela risponde alle nostre domande con il sorriso sulle labbra, lieta di dare corpo alla sua grande passione: l’insegnamento. «Talvolta le speranze di un futuro migliore sembrano così vicine... ma basta un cambio di guardia al ministero per allontanarle e farci scivolare nella depressione. Ecco perché il mio motto è di farsi coraggio ed essere forti».

Le chiediamo di raccontarci la sua vita professionale. «Dal mese di gennaio scorso insegno Storia al liceo scientifico Majorana. Abito a Realmonte e, per fortuna, entro in classe alla seconda ora (9,15). Prima, invece, insegnavo in una scuola privata paritaria dove spesso mi toccava fare lezione alla prima ora (8,10) e pertanto la mia giornata cominciava intorno alle 6».

E il gioco non vale la candela. Sentite cosa guadagna Angela Chiavaro in un mese: «Il mio stipendio ammonta all’incirca a 400 euro al mese. Per mia fortuna vivo ancora con i miei genitori. Non è facile costruirsi una famiglia, soprattutto se il fidanzato è anche lui insegnante precario».

Quattrocento euro al mese e per giunta Angela deve frequentare il corso per l’abilitazione che si svolge a Palermo. «A dire il vero abbiamo tentato di tutto per chiedere lo svolgimento di tale corso direttamente ad Agrigento ma senza alcun risultato. Il corso si svolge nel fine settimana e così ogni venerdì parto per Palermo e rientro la domenica sera. Al costo del corso, pari a 1750 euro, occorre sommare le spese per la trasferta, il costo per il pernottamento e per il vitto. E posso frequentarlo perché il dirigente del liceo Majorana, Vincenzo Scrivano, sa quanto sia importante frequentare il corso e mi agevola in tutto, al contrario di quanto è accaduto ad alcune colleghe che insegnano nel Palermitano. Conseguire l’abilitazione è molto importate, si tratta di una sorta di lascia passare per accedere al lavoro, per avere supplenze annuali e per l’immissione in ruolo».

Adesso la sorte dei precari è nelle mani del ministro Giuseppe Fioroni. Cosa crede che cambierà? «A dire il vero sul ministro Fioroni riponevo migliori speranze e aspettative. Fioroni da sempre ha sostenuto di volerci venire incontro, però, tuttora, non vi sono stati dei grandi risultati. Adesso la nostra speranza è riposta nelle tanto discusse 150 mila immissioni in ruolo distribuite nell’arco di due anni». Chiediamo ad Angela se ha mai valutato l’idea di insegnare in un altra provincia, magari del nord Italia. «Certo – risponde – ma credo sia conveniente soltanto per chi ha un punto di appoggio. Come potrei con 400 euro al mese riuscire a pagare le spese e a vivere? Tra l’altro adesso le norme che regolano i trasferimenti sono cambiate. Recentemente si sono aperte le iscrizioni per la graduatoria che adesso è diventata ad esaurimento. Ora, fino all’anno scorso era possibile trasferirsi da una provincia all’altra, da quest’anno invece, se chiediamo il trasferimento in una altra provincia, finiamo in coda alla graduatoria. Ovviamente questa situazione crea ulteriori problemi perché non possiamo trasferirici e siamo costretti a lavorare nella provincia in cui ci iscriviamo».

La chiacchierata con Angela Chiavaro spiega il perché del motto dei precari, racconta le difficoltà e i sacrifici, le illusioni e i sogni. L’aspetto più inquietante è l’impossibilità di costruirsi il futuro perché anch’esso, perfettamente rispondente alla vita professionale di chi sceglie l’insegnamento, corre il rischio di rimanere precario. Niente colore rosa nella vita professionale di Angela, dunque, ma soltanto parole forti che aiutano quando il sogno si sgretola e ne resta soltanto un pugno polvere: «Le difficoltà sono notevoli ma io continuo a lottare senza arrendermi».

RITA BAIO (da www.lasicilia.it)









Postato il Venerdì, 13 aprile 2007 ore 01:40:35 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.35 Secondi