Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547795979 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1932 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1891 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1834 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1757 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1738 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Bocelli e Mitoraj a Noto per promuovere i siti Unesco Siciliani
·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Progetti: SI MIGLIORA LA SOCIETA' CON I PROGETTI PER LA LEGALITA' ?

Comunicati

Le nuove tecnologie con un massiccio attacco mediatico (YOU TUBE – GOOGLE VIDEO – TG) e similari hanno diffuso nell’ultimo periodo l’aggressività da parte di alcuni giovani. Le Istituzioni si sono immediatamente riunite per dare soluzioni al problema. La strada indicata è stata, per il Ministero, l’introduzione di un numero verde, il sito informativo smontailbullo, gli Osservatori, le sanzioni più severe, l’informativa ai genitori dei rischi sull’uso di videogiochi violenti , sport e, a livello locale, finanziamenti per la legalità anche cambiando il nome in “campagna legalità ispettore Raciti”. Ottime soluzioni ma valide solo per i giovani che, seppur provvisti di aggressività e carenza di valori è ancora possibile recuperare. Altri, quelli che abbiamo visto in azione al Massimino di Catania, i più pericolosi, non interessa niente dei progettini. Essi vogliono solo variare lo status sociale con un lavoro “non sono portato per lo studio, non mi interessa, vorrei lavorare”. Se io potessi amministrare i finanziamenti li utilizzerei per pagare le imprese incentivandole a far lavorare i giovani. In dettaglio, farei fare un minimo di scuola (massimo due/tre ore giornaliere) e il resto della giornata, mitigherei l’aggressività con lo strumento lavoro, come essi  chiedono di fare …

Le nuove tecnologie con un massiccio attacco mediatico (YOU TUBE – GOOGLE VIDEO – TG) e similari hanno diffuso nell’ultimo periodo l’aggressività da parte di alcuni giovani. Le Istituzioni si sono immediatamente riunite per dare soluzioni al problema. La strada indicata è stata, per il Ministero, l’introduzione di un numero verde, il sito informativo smontailbullo, gli Osservatori, le sanzioni più severe, l’informativa ai genitori dei rischi sull’uso di videogiochi violenti, lo sport e, a livello locale, finanziamenti per la legalità anche cambiando il nome in “campagna legalità ispettore Raciti”.

Da 25 anni ormai mi occupo a scuola anche di questo problema. Ricordo che sono sempre esistiti i giovani difficili e aggressivi. Ho anche visto montagne di finanziamenti comunitari, statali, regionali e locali che hanno fatto proliferare miriade di progettini per aiutarli.

Oggi il fenomeno sembra più esteso in quanto le nuove tecnologie lo diffondono in tempo reale. Le Istituzioni e in particolare le scolastiche sia con i vari finanziamenti, sia con l’impegno quotidiano dei docenti hanno sempre lavorato con questi strumenti che oggi ci vengono indicati .

Il risultato è che in casi di enorme degrado sociale e culturale di parte di alcuni cittadini si è impotenti.

Per varie ore si lavora a scuola per educare civilmente i giovani difficili, il restante tempo, l’ambiente in cui essi vivono distrugge quanto fatto con i progettini .

Tutte le soluzioni indicate sono ottime ma, secondo la mia esperienza, valide solo per i giovani che, seppur provvisti di aggressività e carenza di valori, è ancora possibile recuperare.

Altri giovani, quelli che abbiamo visto in azione al Massimino di Catania, i più pericolosi, non interessano i progettini sulla legalità, in qualsiasi forma, anche del tipo sportivo.

Qual’è dunque la strada da percorrere ?

Io non ho la soluzione ma posso parlare della mia esperienza.

La gran parte dei giovani che hanno dato vita agli scontri di Catania manifestano anche a scuola gli stessi comportamenti quindi già da piccoli sono noti alle Istituzioni.

Parlando con essi e le loro famiglie la riflessione che principalmente essi fanno è “non sono portato per la scuola – non mi interessa, vorrei lavorare “.

La via che dovrebbe essere percorsa è quindi l’educazione alla legalità attraverso il lavoro .

Se potessi amministrare i finanziamenti li utilizzerei per pagare le imprese incentivandole a far lavorare i giovani e in dettaglio, farei fare un minimo di scuola (massimo due/tre ore giornaliere) e il resto della giornata, mitigherei l’aggressività con lo strumento lavoro.

L’azione sulla legalità per ogni insegnate è un dovere lavorativo. L’insegnante ha il dovere quotidiano, già remunerato, pertanto non occorrono altri finanziamenti per progettini vari, di educare alla legalità allo scopo di formare cittadini civili .

Salvatore Ravidà









Postato il Venerdì, 09 febbraio 2007 ore 20:35:39 CET di Salvatore Ravida
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 4


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi