Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547658125 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1921 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1874 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1798 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1730 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1714 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
·25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
·Caro virus, non sei simpatico e gentile
·L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
·Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Pensioni: PENSIONI: ANALISI DELLA FUGA DEI 50MILA

Comunicati
Elementari e superiori in pole position per l'esodo.

Pensioni, la fuga dei 50 mila.

Sottostimate di 20 mila unità le uscite del 2007.

 da Italia Oggi del 6/2/2007

 

Si sta trasformando in un fiume in piena la corsa del personale della scuola verso l'accesso alla pensione sia di vecchiaia che di anzianità. Dal 1° settembre 2007 potrebbero cessare dal servizio, esclusivamente per raggiunti limiti di età, per compiuto quarantennio di servizio e, soprattutto, per dimissioni volontarie, circa 48.500 fra docenti, personale ata e dirigenti scolastici. È quanto si intuisce da un'indagine condotta nei giorni scorsi da Azienda Scuola, supplemento del martedì di ItaliaOggi, su un campione di province rappresentative di tutto il territorio nazionale. Se i dati rilevati nelle province della rilevazione, scelte per l'affidalità riscontrata negli anni passati rispetto al dato finale nazionale (Parma, Ravenna, Salerno, Enna, Trieste, la Spezia, Grosseto), dovessero trovare riscontro, dal prossimo 1° settembre dovrebbero cessare dal servizio 39 mila docenti e 8.500 amministrativi, tecnici e ausiliari con un aumento in rapporto al 2006 rispettivamente del 39% e del 13%. I dirigenti scolastici che dovrebbero cessare dal servizio potrebbero essere intorno a mille, a fronte dei 773 cessati nel 2006. Il dato relativo ai dirigenti scolastici è tuttavia suscettibile di variazione, tenuto conto della circostanza che per accedere al trattamento pensionistico anticipato di anzianità hanno tempo fino a maggio per chiedere la risoluzione volontaria del rapporto di lavoro. Se alle predette cessazioni dal servizio si sommano anche quelle per altre cause (dispensa per motivi di salute o di inidoneità, licenziamento, destituzione o per incompatibilità), il personale della scuola con contratto a tempo indeterminato di età compresa tra i 57 e i 65 anni che starebbe per lasciare il servizio potrebbe aggirarsi, quindi, intorno a 51 mila, una cifra che sarebbe superiore addirittura a quella registrata nel lontano 1997, anno nel corso del quale i pensionamenti furono circa 50 mila ma per effetto del blocco imposto dal governo nel 1996. Siamo molto lontani dunque dalle stime ministeriali, che parlano di una cessazione dal servizio complessiva per il prossimo anno di circa 30 mila unità.

 Analisi dei dati delle province

Dall'esame dei dati riportati, si nota immediatamente che sarebbero soprattutto gli insegnanti della scuola dell'infanzia e i docenti della scuola secondaria di secondo grado quelli che in misura maggiore avrebbero chiesto di andare in pensione, seguiti a distanza dagli insegnanti della scuola primaria e da quelli della scuola media. Nei limiti fisiologici sarebbero invece le cessazioni dal servizio del personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

Altri due elementi meritano attenzione: l'aumento della forbice tra le cessazioni dal servizio per raggiunti limiti di età e quelle per dimissioni volontarie e un notevole aumento dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado che hanno chiesto la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a part-time unitamente al trattamento pensionistico di anzianità.

 Esodo, cui prodest?

Quello che si prefigura è un esodo annunciato a causa delle troppe voci che sono state fatte circolare nei mesi scorsi e, soprattutto, nelle settimane che hanno preceduto la data del 10 gennaio 2007, termine ultimo per presentare la domanda di cessazione dal servizio: dall'innalzamento dell'età pensionabile alla revisione al ribasso dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo; dalla ipotesi di aumentare l'età pensionabile delle donne equiparandola a quella degli uomini (ipotesi devastante per il personale della scuola costituito per oltre l'80% da donne), alla prospettiva di lasciare inalterato lo scalone previsto dal 2008 dalla legge Maroni. Notizie dall'impatto terroristico a cui inutilmente il ministro del lavoro, Cesare Damiano, ha cercato di porre rimedio. Se le proiezioni elaborate da Azienda Scuola dovessero, come molti elementi lasciano supporre, trovare conferma a livello nazionale, a soffrirne le conseguenze non potrebbe che essere in primis la scuola pubblica che si vedrebbe costretta a fare a meno della notevole esperienza acquisita da migliaia di docenti in 30/35 anni di servizio. Non meno pesanti sarebbero gli effetti sul bilancio dell'istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica che dovrebbe liquidare 51 mila pensioni, quasi tutte con il sistema di calcolo retributivo, e altrettante indennità di buonuscita. L'esodo potrà, viceversa, tornare certamente utile ai bilanci del ministero della pubblica istruzione e a quelli del ministero dell'economia e delle finanze che, limitatamente all'anno scolastico 2007/2008, dovrebbero liquidare una massa stipendiale minore rispetto a quella che sarà stata liquidata al personale di ruolo nell'anno scolastico 2006/2007.

 i sicuri guadagni del tesoro

Come si rileva dai dati riportati nella tabella, il costo annuo lordo stato per l'anno scolastico 2007/2008 potrebbe ammontare a 11.782.555 euro a fronte dei 16.942.545 euro relativi all'anno scolastico 2006/2007. Una minore spesa che deriva dalla circostanza che al personale che sarà chiamato a coprire i posti lasciati vacanti da quanti andranno in pensione verrà corrisposto solo lo stipendio iniziale del ruolo e della qualifica di appartenenza: stipendio di gran lunga inferiore a quello corrisposto al personale con contratto a tempo indeterminato in godimento, al momento della cessazione dal servizio, dell'ultima o penultima posizione stipendiale. L'elevato numero del personale, soprattutto docente, che cesserà dal servizio dovrebbe, invece, fornire maggiore credibilità e forza, sia ai sindacati che alle migliaia di precari, nel chiedere al ministro della pubblica istruzione e a quello dell'economia e delle finanze che per l'anno scolastico 2007/2008 venga autorizzata la stipula di contratti a tempo indeterminato in numero maggiore rispetto a quanto previsto dalla legge finanziaria 2007.








Postato il Mercoledì, 07 febbraio 2007 ore 00:05:00 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 3.33
Voti: 3


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi