Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547881255 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1944 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1909 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1855 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1773 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1751 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
·25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
·Caro virus, non sei simpatico e gentile
·L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
·Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: ETICHE A CONFRONTO: PROPOSTE PER UN PERCORSO DIDATTICO

Rassegna stampa
Etiche a confronto. Proposte per un percorso didattico
Domenico Massaro*

 

L’etica riveste un ruolo di primo piano nel dibattito culturale odierno. Di fronte ai sempre più frequenti casi di cronaca, sorprendenti e drammatici al tempo stesso, gli interrogativi morali si vanno moltiplicando. Quasi ogni giorno, sui giornali come in televisione, psicologi, filosofi e teologi sono chiamati a esprimere il proprio parere sui gravi dilemmi che le nuove tecnologie pongono alle nostre coscienze. I temi dell’eutanasia, dell’inseminazione artificiale, della clonazione, dell’inquinamento ambientale, della privacy e del controllo telematico degli individui costituiscono altrettanti motivi di dubbio e incertezza che postulano una forte assunzione di responsabilità. Tutto ciò ha fatto parlare di una svolta etica  nella filosofia odierna. Tale ‘svolta’, però, ha in sé qualcosa di paradossale, dato che viene dopo la distruzione della morale tradizionale sotto i colpi demolitori del nichilismo novecentesco. L’etica contemporanea appare, infatti, priva di fondamenti, senza un terreno solido su cui basare le proprie norme in modo certo.

La leggerezza dell'uomo nuovo
 Volendo tracciare un ideale diagramma di questa condizione non possiamo fare a meno di risalire a Nietzsche che, sul finire dell’Ottocento, aveva puntualmente registrato questa leggerezza dell’uomo nuovo, senza fede né valori, che si regge ‘sulle corde leggere e su leggere possibilità’ e ‘danza perfino sugli abissi’ (F. Nietzsche, La gaia scienza, Milano, Adelphi, 1964). Il filosofo aveva chiamato ‘nichilismo’ (dal termine latino nihil = niente) questa condizione conseguente alla cosiddetta ‘morte di Dio’, una metafora che allude alla consunzione dei valori etici propri della civiltà occidentale. L’interrogativo angoscioso che in questo ‘vuoto etico’ si pone è stato ben espresso da un altro grande intellettuale Fiodor Dostoevskij che ne I Fratelli Karamazov mette in bocca a Mitija il seguente interrogativo: Se Dio è morto, che cosa ne sarà dell’uomo? Senza Dio (intendi: senza valori condivisi) sarà tutto lecito?
 Nel corso del Novecento, quando gli orrori dei campi di sterminio hanno dispiegato davanti ai nostri occhi tutta la ferocia del male, la problematicità dell’etica ha assunto toni ancora più drammatici (a tal proposito si veda: Primo Levi, Se questo è un uomo, Torino, Einaudi, 1997), che dominano ancora oggi la scena mondiale, segnata da guerre, genocidi e feroci odi (spesso giustificati in nome della diversa appartenenza religiosa). Ecco, dunque, che in questo scenario torna a riproporsi con forza la domanda di etica: problematica, ma necessaria. Nelle nostre città convivono posizioni ideali fortemente contrastanti tra loro ed è sempre più difficile trovare dei principi comuni. La cosiddetta società globale, infatti, contribuisce significativamente allo sviluppo di una visione relativistica dei valori e dei principi che guidano l’agire morale, dato che pone gomito a gomito individui così diversi da apparire ‘stranieri morali’ (su questo tema rinviamo a uno dei più celebri studiosi di etica vivente, l’americano Hugo T. Engelhard, autore in traduzione italiana del Manuale di bioetica, Milano, Il Saggiatore, 1991).

I problemi della bioetica
 L’enorme sviluppo della conoscenza scientifica e delle applicazioni tecnologiche, che ha reso per la prima volta l’umanità capace di intervenire sulla stessa struttura genetica dell’uomo, inoltre, non fa che complicare ulteriormente le cose. Non a caso, nel corso degli ultimi trent’anni è sorta una nuova materia di studio, la ‘bioetica’ – termine coniato dall’oncologo americano Van Rensselaer Potter nel 1971 per significare l’importanza dell’intersezione tra biologia ed etica –  che è diventata un insegnamento universitario, in America come in Europa, e ha assunto sempre più grande rilievo nella società, insieme al ‘biodiritto’ che studia le norme giuridiche applicate alla ricerca genetica e alla pratica sanitaria. Negli ospedali e nei centri di cura si sono sviluppati, poi, i ‘comitati etici’, composti di figure professionali diverse (medici, filosofi, teologi) con il compito di sostenere le difficili scelte di pazienti, medici e familiari, specie in relazione ai tipi di cura e al cosiddetto ‘accanimento terapeutico’ (ossia all’utilizzo di strumenti che tengono in vita persone destinate inevitabilmente alla morte per il carattere devastante dei traumi subiti). Questioni in parte nuove, dovute al progresso delle tecniche artificiali, che comunque richiedono una nuova responsabilità del malato e delle persone che lo circondano (per una trattazione didattica si veda: D. Massaro, La comunicazione filosofica, Torino, Paravia, 2002, vol. III, tomo II, pp. 832-875, che contiene anche un’ampia antologia dei testi di riferimento).

Sacralità della vita e qualità della vita
 Dalle considerazioni svolte fin qui emerge il bisogno di far chiarezza sui presupposti dell’agire, ossia sui criteri che devono orientare la condotta concreta degli individui in campo morale. Naturalmente, è molto difficile tracciare una mappa di tali criteri, ma è possibile offrire qualche punto di riferimento teorico, da prendere però non come dato definitivo. Nel dibattito contemporaneo (specie in Italia) ci si richiama all’etica della sacralità della vita e all’etica della qualità della vita. La prima prospettiva è professata in linea di massima dagli studiosi di orientamento religioso (cattolico, nel caso italiano), la seconda da quelli di orientamento laico. In breve, l’etica della sacralità della vita impone il rispetto assoluto e incondizionato della vita, con particolare riferimento al naturale sviluppo del processo biologico (considerato come voluto da Dio). Tale rispetto implica il divieto d’interrompere il processo naturale che porta alla nascita o alla morte, attraverso tecniche considerate ‘innaturali’ come l’aborto, la fecondazione artificiale o l’eutanasia. L’etica della qualità della vita ritiene che la vita non sia sacra in maniera incondizionata, e che pertanto possa essere interrotta in casi estremi, qualora la sua qualità scada talmente da ridursi alla sola funzione vegetativa. Naturalmente, sul concetto generale di ‘sacralità della vita’ concordano tutti, sia i primi che i secondi; come pure sull’idea che la vita debba essere vissuta bene dal punto di vista della qualità. Presi in astratto i due principi trovano tutti concordi. Le posizioni divergono, però, nel momento in cui si tratta di scegliere se privilegiare l’uno o l’altro dei due aspetti, ossia nei casi drammatici di malattie difficili. Secondo noi, al di là delle scelte personali, che devono essere sempre aperte al confronto, quello che può unire tutti – fautori dell’una o dell’altra prospettiva – è seguire l’invito del grande filosofo Hans Jonas (1903-1993) che raccomanda sempre ‘cautela’ e ‘ponderatezza’ nelle ardue e difficili decisioni circa la vita e la morte (su questi temi si veda: W. Bernardi e D. Massaro, La filosofia, una cura per la vita, Christian Marinotti, Milano 2007, che presenta il pensiero dei grandi filosofi in ordine alle supreme scelte dell’esistenza).

 *Insegna Logica presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell'Università di Siena, sede di Arezzo, autore del manuale per i licei La Comunicazione filosofica (Paravia, 2003) e di numerose pubblicazioni, tra cui Il filo di Sofia. Etica, comunicazione e strategie conoscitive nell'epoca di Internet (Bollati Boringhieri, 2000), Questioni di verità. Logica di base per capire e farsi capire (Liguori, 2005), La filosofia, una cura per la vita (Christian Marinotti, 2007).

Pubblicato il 30/1/2007








Postato il Domenica, 04 febbraio 2007 ore 09:15:41 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi