Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547732562 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1928 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1881 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1816 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1751 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1731 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·OLIMPIADI NAZIONALI DELLE LINGUE E CIVILTÀ CLASSICHE X edizione - A.S. 2021-2022
·Olimpiadi di Italiano - XI Edizione a.s. 2021-2022
·Rete Civica della Salute. Protocollo con la Direzione Regionale dell’Istruzione
·I vaccini sono efficaci contro la nuova variante Omicron presente ormai in Italia? A parlare sono gli esperti della casa farmaceutica Pfizer-BioNTech
·VII CONGRESSO CISL SCUOLA CATANIA


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Graduatorie: IL REBUS DEL PUNTEGGIO DI MONTAGNA: NUOVE GRADUATORIE MA SENZA TERREMOTI

Comunicati
Primi incontri al ministero dopo la sentenza della Corte costituzionale
 Il viceministro Bastico: "Garantire i diritti acquisiti", poi liste modificate

Il rebus del punteggio di montagna
 nuove graduatorie ma senza terremoti.

Salvo Intravaia, la Repubblica, 2/2/2007

 
Cosa accadrà a 330 mila insegnanti, di ruolo e precari, per effetto della sentenza taglia-punteggio della Corte costituzionale? Sono parecchi coloro che in queste ore vivono col fiato sospeso: insegnanti di ruolo che temono di perdere la cattedra conquistata col doppio punteggio e supplenti che, in vista dello stravolgimento delle graduatorie, dopo anni di attesa di temono perdere il treno per l'assunzione. L'attenzione è centrata sulle stanze del ministero della Pubblica istruzione dove si deciderà come applicare la sentenza che ha cancellato il 'doppio punteggio' di montagna.
 Dalla prima riunione tra tecnici ministeriali e sindacati trapelano i primi orientamenti che dovrebbero contribuire a rasserenare gli animi. Gli insegnanti immessi in ruolo col 'doppio punteggio' dovrebbero stare tranquilli: i diritti acquisiti non saranno toccati. Coloro che sono stati scavalcati dagli 'insegnanti di montagna' e, a suo tempo, hanno presentato ricorso con ogni probabilità potranno riacciuffare la cattedra persa. E le graduatorie dei precari saranno completamente rifatte, cancellando il doppio punteggio di montagna.
 Questi gli orientamenti del ministero per applicare la recente sentenza dell'Alta corte che ha dichiarato illegittimo il raddoppio del punteggio per i supplenti che hanno insegnato nelle scuole collocate al di sopra dei 600 metri di quota. Orientamenti che poi saranno vagliati dall'Avvocatura dello Stato prima di essere messi nero su bianco.
Il doppio punteggio. Un paio di anni fa, la novità ha stravolse le graduatorie dei precari (le cosiddette Graduatorie provinciali permanenti) dalle quali vengono reclutati metà dei neo insegnanti. Il governo Berlusconi con un provvedimento non molto condiviso estese a tutti i supplenti in servizio oltre quota 600 metri il raddoppio del punteggio riservato, fino ad allora, esclusivamente a chi aveva insegnato nelle piccole isole, nelle sezioni carcerarie e nelle pluriclassi.

I diritti acquisiti. "Data la delicatezza del tema - spiega Mariangela Bastico, vice ministro alla Pubblica istruzione - che coinvolge un numero di persone non ancora quantificato, siamo impegnati ad approfondire alcuni aspetti giuridici. Ma l'orientamento è quello di salvaguardare i diritti acquisiti". Solo negli ultimi due anni - il 2005/2006 e il 2006/2007 - sono stati immessi in ruolo 55 mila insegnanti, metà dei quali reclutati dalle graduatorie col punteggio di montagna. In questi ultimi giorni, metà hanno visto aleggiare il fantasma della revoca dell'assunzione, conquistata dopo anni di precariato. Ma, anche se la sentenza dell'Alta corte annulla la norma in questione (il doppio punteggio attribuito agli insegnanti di montagna) a partire dal 2004 secondo la Bastico la giurisprudenza 'che assicura i cosiddetti dei diritti acquisiti è consistente': nessun docente dovrebbe quindi vedersi revocata la nomina in ruolo.

Gli 'scavalcati'. Uno spiraglio si apre, invece, per coloro che sono stati danneggiati dalla normativa emanata dal governo Berlusconi. Infatti, sono un centinaio i docenti che sono ricorsi alla giustizia amministrativa contro il doppio punteggio. Ed è proprio dai ricorsi di alcuni insegnanti siciliani che il Tar ha posto la questione di legittimità costituzionale su cui la Corte si è pronunciata lo scorso 26 gennaio. Coloro che sono stati scavalcati dagli 'insegnanti di montagna' e si sono rivolti ai giudici, con molta probabilità, potranno riottenere la loro posizione.

Le graduatorie permanenti. Le liste dei precari con oltre 304 mila iscritti saranno nelle prossime settimane aggiornate tenendo conto delle sentenza della Corte costituzionale. "E' ormai certo che le prossime graduatorie saranno completamente rivisitate", dichiara Fabio Pipitò, vice coordinatore nazionale della Gilda che esprime anche un pesante giudizio politico: "La Corte è intervenuta su quello che abbiamo sempre definito un obbrobrio. Occorre pensare anche a tutti coloro che per mantenere la posizione in graduatoria hanno avuto oneri aggiuntivi". I tanti supplenti che pur avendo il posto sotto casa si sono sobbarcati decine di chilometri per conquistare una sede. L'operazione di aggiornamento era già in calendario (ogni due anni) ma questa volta, oltre all'inserimento dei servizi prestati negli ultimi due anni, per coloro che hanno insegnato in scuole di montagna occorrerà rivedere anche il punteggio degli anni precedenti. Il governo Prodi era stato facile profeta, visto che nell'ultima Finanziaria aveva abolito, a partire dal primo gennaio 2007, il doppio punteggio senza toccare il 'pregresso'. Ma la sentenza della Corte costringerà gli impiegati degli Uffici scolastici provinciali (gli ex provveditorati agli studi) a rivedere anche i punteggi precedenti. Così le nuove graduatorie potrebbero risultare rimescolate sia nei punteggi sia nelle posizioni.

L'intervento. "Siamo sempre stati politicamente contrari - continua la Bastico - al doppio punteggio di montagna generalizzato, che attraverso la Finanziaria per il 2007 abbiamo cancellato. Ora, siamo confortati anche dal punto di vista giuridico. La totale revisione delle graduatorie permanenti ripristinerà una sostanziale equità tra i supplenti e, nonostante le nuove graduatorie subiranno parecchi cambiamenti, siamo sereni perché abbiamo un corposo piano di assunzioni che ci fa stare abbastanza tranquilli. Per dare al più presto risposta ai tanti interrogativi degli interessati cercheremo di procedere con la massima celerità".








Postato il Domenica, 04 febbraio 2007 ore 00:05:00 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi