Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547882140 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1944 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1909 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1855 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1773 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1751 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Comunicati
Comunicati

·L’Educazione Civica è nata a Catania - una targa ricordo al Castello Ursino
·L’Educazione Civica è nata a Catania. Ben tornata Educazione Civica
·Vaccinazione obbligatoria over 50: hub Palermo, Catania e Messina aperti fino alle 24
·Scuola, via libera alle nuove misure per la gestione dei casi di positività. Bianchi: “Varate regole chiare per il rientro in presenza e in sicurezza”
·La Fon.Ca.Ne.Sa dona armonia e gioia ai pazienti del Policlinico


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: DOPO LA MORATTI BASTERA' IL CACCIAVITE?

Comunicati
Dopo la Moratti
 1. Bastera' il "cacciavite"?
 2. Il nodo dell'obbligo


 Bastera' il "cacciavite"?

 Finora lo strumento preferito da Giuseppe Fioroni, il "cacciavite", ha
 lavorato intensamente, e insieme ad alcune iniziative ad alto valore
 simbolico, come la partecipazione alla marcia di Barbiana o il
 ripristino del Ministero della "Pubblica" Istruzione, ha consentito al
 ministro di giocare d'anticipo rispetto alle possibili pressioni
 provenienti dall'ala sinistra (estrema) dello schieramento di
 maggioranza.
 Solo alcuni isolati manipoli dell'ex vasto tavolo "Fermiamo la
 Moratti", come il comitato di Firenze del movimento "Per la scuola
 della Repubblica", insistono per l'immediata sostituzione dell'umile
 attrezzo "aggiustariforma" di Fioroni con una possente macchina
 "schiacciariforma" - tipo bulldozer - nella convinzione che la legge
 n. 53/2003 debba essere abrogata insieme a tutti i suoi decreti
 legislativi, in quanto non emendabile.
 Sul fronte sindacale, e in particolare sul delicato fronte della
 Flc-Cgil (che aveva a suo tempo aderito al movimento "Fermiamo la
 Moratti"), continua per ora una sorta di "luna di miele" nei confronti
 di Fioroni, che da parte sua e' venuto incontro alle richieste
 sindacali non solo sul terreno dei rapporti di lavoro (precariato,
 mobilita', aggregazione degli spezzoni ecc.) ma anche su quello del
 processo attuativo della legge n. 53 (tutor, tempo scuola,
 sperimentazione del secondo ciclo). Bastera'?

 2. Il nodo dell'obbligo

 La questione nodale, l'autentica cartina di tornasole che misurera'
 l'idoneita' del "cacciavite" di Fioroni a risolvere i problemi
 politici all'interno della maggioranza di governo e' la soluzione del
 problema delle modalita' di innalzamento dell'obbligo di istruzione.
 Il ministro ha dichiarato in Parlamento di non volere una "sua"
 riforma, di voler intervenire sul primo ciclo con "modifiche mirate"
 (era chiaro che intendeva parlare di modifiche del decreto legislativo
 n. 59/2004, non della legge n. 53/2003), e che "per innalzare il
 livello di tutti l'istruzione obbligatoria sara' prolungata di due
 anni".
 In Italia ben due leggi hanno innalzato l'obbligo non di due anni, ma
 addirittura di quattro, fino ai 18 anni: la legge 17 maggio 1999, n.
 144, art. 68 ("Obbligo di frequenza di attivita' formative"), poi
 abrogata dal decreto legislativo 226 sul secondo ciclo, e la legge 28
 marzo 2003, n. 53, art. 2 ("Sistema educativo di istruzione e
 formazione", punto c), la prima varata dal centro-sinistra, la seconda
 dal centro-destra. Ora, se e' vero che la seconda legge ha abrogato la
 prima, e' anche vero che non mancano punti di convergenza tra le due
 leggi, a partire dal fatto che entrambi non parlano di obbligo
 "scolastico", ma usano altre dizioni ("obbligo di attivita' formative"
 la prima, "diritto-dovere di istruzione e formazione" la seconda).
 Non sembra impossibile - sempre che non vi ostino insormontabili
 diktat di tipo politico in seno alla maggioranza - portare a sintesi
 le due leggi attraverso una riformulazione dei decreti legislativi n.
 76/2005 (diritto-dovere per 12 anni) e n. 226/2005 (riforma del
 secondo ciclo), resa possibile dalla proroga dei termini per la loro
 modifica. La cosa avrebbe il notevole vantaggio di evitare al governo
 i pericolosi passaggi parlamentari (rifinanziamento delle missioni
 all'estero docet) che un eventuale provvedimento legislativo
 comporterebbe, e anche quello di mostrare all'attuale opposizione che
 non c'e' una pregiudiziale ostilita', da parte della maggioranza, a
 porsi su una linea di dialogo su uno degli aspetti fondamentali della
 riforma.


Nota: TuttoscuolaNEWS n. 255 24/07/2006








Postato il Giovedì, 27 luglio 2006 ore 01:09:40 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi