Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547755857 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1929 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1883 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1822 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1754 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1733 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·GRAN CONCERTO DI BENEFICENZA per “La Civita” di Catania
·Dal Pozzo di Gammazita una rete di associazioni per conoscere la città
·Venerdì 16 Luglio alle ore 19, presso la Corte Vaccarini del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” presentazione del libro degli Ing. Gaetano e Fabrizio D’Emilio: #ACCADDEACATANIA
·UCIIM Sezione di Tremestieri Etneo. Incontro con l’autore: Roberto Russo
·Installazione di un gazebo informativo in Piazza Nettuno dalle ore 16.00 alle ore 20.00, oggi 2 giugno, in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari da parte dell'associazione ''Stella Danzante” ETS – ODV” di CT


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: LE POSIZIONI DEL GOVERNO SULLA SCUOLA SONO INACCETTABILI

Opinioni
Gli insegnanti non sono disponibili a tollerare ancora il massacro della Scuola Statale.

Lettera aperta - 27 giugno 2006

Al Presidente del Consiglio Romano Prodi
Al Ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni
Al Vice Ministro Mariangela Bastico
Ai Sottosegretari Letizia De Torre e Gaetano Pascarella
Al Presidente della VII Commissione della Camera Pietro Folena
Al Presidente della VII Commissione del Senato Vittoria Franco
E P.C. alle OO.SS. FLC-CGIL, CISL, UIL, COBAS, SNALS, GILDA, UNICOBAS, CUB.


Gli insegnanti non sono disponibili a tollerare ancora il massacro della Scuola Statale.

Le posizioni del Governo sulla Scuola sono inaccettabili:

- non corrispondono affatto alle ragioni per cui la coalizione di centro-sinistra si è fatta votare;

- mantengono sostanzialmente inalterati i capisaldi della riforma moratti , palesemente costruita in contrasto con la Costituzione vigente, che perciò dovrebbe essere abrogata in toto;

- mostrano come la coalizione e il governo non abbiano alcun progetto alternativo sul sistema educativo e sulla scuola in generale.

- conferiscono al ministro dell'economia un ruolo improprio: egli ha il compito di far quadrare i conti, ma non quello di definire la politica del governo sull'istruzione.

Il presidente Prodi prenda in considerazione questi rilievi, che esprimono un sentire diffuso tra gli insegnanti e le famiglie non più disposti ad essere presi in giro ulteriormente!

Nel programma elettorale, infatti, sia pur in maniera vaga, si faceva riferimento ad un segnale di svolta che avrebbe dovuto essere dato con gli atti dei primi mesi di governo, in radicale discontinuità con gli indirizzi e le scelte di centro-destra, abrogando la legislazione vigente in contrasto con il programma stesso.

Nelle recenti dichiarazioni del ministro e del suo vice, invece, cogliamo degli intenti che vanno in tutt'altra direzione ovvero quella del mantenimento sostanziale della legislazione vigente in particolare nel primo ciclo in cui il tutor, il portfolio, le indicazioni nazionali vengono confermati.
Tale improvvida scelta ha per conseguenza il mantenimento della riduzione del tempo scuola, operato dalla Moratti, che introdusse l'inconcludente "tempo spezzatino", formato da un insufficiente numero di ore obbligatorie a cui venivano aggiunte quelle facoltative opzionali, provvedimento che ha contribuito anch'esso al caos e al degrado attuale. Il tempo pieno e il tempo prolungato sono gettati nell'oblio definitivamente.

L' Unione aveva inserito nel suo programma l'immediata copertura di tutti i posti vacanti, invece adesso si parla solo di tagli e blocco del turn-over: mantenere un numero di docenti precari così ingente nella scuola (circa il 20% del totale) significa rinunciare in partenza a qualsiasi forma di continuità didattica danneggiando pesantemente la qualità dell' insegnamento.

Non vogliamo piccolo cabotaggio e nemmeno toni da amministratore delegato. L'Unione deve avere un progetto per il sistema educativo italiano, un progetto di lungo respiro che restituisca centralità alla scuola pubblica laica e di tutti!

Non accettiamo nulla di diverso da questo.

Non accettiamo che si ritengano ormai morti e sepolti i programmi nazionali mai abrogati, che pur con i loro limiti superabili senza ricorrere necessariamente al colpo di spugna morattiano, traevano la loro validità dai fondamenti epistemologici delle discipline, dalla loro interrelazione e dal rapporto con la personalità in crescita degli alunni.
Elementi del tutto assenti nelle indicazioni nazionali, delle quali, invece, il viceministro Bastico afferma la prescrittività giuridicamente discutibile.

Non accettiamo che si ritenga irreversibilmente conclusa la stagione del "moduli" nella scuola elementare, un modello organizzativo che garantisce la pari dignità delle discipline e tra i docenti. Perchè mai dovremmo rinunciare a riportare in essere le buone pratiche della scuola e mantenere in vita una riforma che ha generato caos ed insoddisfazione?

Abbiamo riempito buchi e tappato le falle nelle scuole di ogni ordine e grado perchè i nostri alunni non soffrissero dell'insipienza e del cinismo del governo berlusconi. Va rilevato inoltre che, per la prima volta, dal mondo della scuola è nata una proposta di legge di iniziativa popolare frutto dell'impegno e della passione civile di insegnanti, genitori e studenti che ha già raccolto più di settantamila firme in tutta Italia e che, allo stato delle cose, rappresenta l'unico progetto organico e alternativo alla Moratti, avendo l'ulteriore pregio di essere stata elaborata da chi ha esperienza diretta di scuola.

Il Ministro, se vuol essere veramente aperto al dialogo, non può fingere di ignorarla o peggio di mortificarne le istanze.
Sia chiaro che non accetteremo nessuna ipocrisia politica da parte di un governo di centro- sinistra, che ha promesso tutt'altro. Consigliamo il ministro di tenerne conto e lo stesso chiediamo al presidente Prodi.
 IL FORUM INSEGNANTI








Postato il Martedì, 04 luglio 2006 ore 00:12:26 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi