Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547857584 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1939 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1904 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1847 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1769 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1746 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: IL PENSIERO FEMMINISTA TRA FILOSOFIA E LETTERATURA

Rassegna stampa
IL PENSIERO FEMMINISTA TRA FILOSOFIA E LETTERATURA
 
IPOTESI DI ITINERARIO DIDATTICO
 
Può la suindicata tematica, di per sé poco” scolastica”, diventare oggetto di un percorso didattico? Io penso proprio di si, e per due motivi ben precisi: il primo consiste nel fatto che è possibile affrontare qualunque argomento, purchè venga supportato da strumenti e metodologie adeguati; il secondo, che ritengo il più importante, nel fatto che potrebbe suscitare negli alunni un certo interesse.
Credo sia estremamente importante che qualunque percorso formativo risulti congruo agli interessi degli alunni, poiché è da loro e dai loro bisogni che occorre partire per un’efficace e proficua azione culturale ed educativa.
Altrettanto importante è che l’ argomento proposto abbia per i discenti un “ senso”, il quale non può e non deve essere “imposto” dal docente, attraverso il suo personale punto di vista, bensì trovato dagli alunni, attraverso una ricerca autonoma che li conduca alla conquista personale del senso medesimo.
Fatta questa doverosa premessa, ecco come penserei di presentare ed affrontare l’argomento in una quinta liceale:
innanzitutto cercherei di vedere se esso rientra negli interessi dei ragazzi. A tal fine comincerei col porre una domanda sulla tematica in questione, a cui gli stessi dovranno trovare una risposta, e da questa far scaturire un dialogo o un dibattito, attraverso il quale poter confrontare le loro posizioni; un altro modo potrebbe essere quello di partire dalla lettura in classe di qualche pagina, tratta da un’opera opportunamente scelta, di qualche scrittrice o pensatrice in cui viene affrontata la problematica.
Poi inviterei i ragazzi ad esporre ciò che hanno compreso, e successivamente, a riflettere sul medesimo.
Dopo questo accertamento, se i ragazzi dimostrano interesse, procederò con la presentazione dell’argomento, dicendo loro quali sono gli obiettivi da raggiungere e quali le finalità.
Per quanto concerne quest’ultime, gli alunni dovranno acquisire la coscienza del fatto che le attuali condizioni della donna sono il risultato di un’evoluzione avvenuta per tappe diverse nel corso della storia, attraverso battaglie ideologiche condotte dalle donne stesse e dal movimento da loro creato; dovranno inoltre acquisire una visione critica della figura della donna nel mondo odierno e del suo rapporto con l’altro sesso, con la famiglia, con la società, con lo Stato.
La visione critica della realtà e la formazione dello spirito critico costituiscono, infatti, una delle finalità educative della scuola. L’esercizio allo spirito critico, pertanto, deve essere costantemente stimolato, affinché il ragazzo possa orientarsi autonomamente nella realtà e comprenderne il senso e la complessità.
Per quanto riguarda gli obiettivi, gli alunni dovranno avere una comprensione generale del processo di emancipazione della donna negli ultimi due secoli; la capacità di fare collegamenti tra le varie fasi di essa; la consapevolezza del ruolo del pensiero filosofico nella liberazione delle donne; la capacità di confrontare i diversi orientamenti di pensiero tra le scrittrici e le pensatrici prese in esame; la comprensione dei concetti di subordinazione, parità, uguaglianza, differenza, e la capacità di contestualizzarli nel passato e nel presente.
Per il raggiungimento dei suindicati obiettivi mi servirei dei seguenti strumenti: letture in classe di brani tratti da alcune opere, tra quelle citate nelle precedenti pagine, come Le tre ghinee di Virginia Woolf, Il secondo sesso di Simone de Beauvoir; spiegazione e commento attraverso analisi testuale ed estrapolazione dei concetti- chiave; dibattito o colloquio.
Un’altra modalità potrebbe essere quella di dividere la classe in gruppi di lavoro, ad ognuno dei quali affidare il compito di svolgere ed approfondire un aspetto, tra quelli facenti parte della problematica in questione, attraverso l’assegnazione di un’opera sulla quale gli alunni dovranno infine esporre in forma di relazione scritta.
Mi servire inoltre del supporto dei docenti di discipline in cui rientrano i vari aspetti della tematica, come la storia, il diritto, l’economia e la sociologia, durante le ore di compresenza.
Infine, per quanto concerne la verifica e la valutazione, mi servirei non tanto della interrogazione di tipo tradizionale, quanto su una verifica in itinere, che potrebbe essere fatta o sotto forma di dialogo o sotto forma di componimenti scritti in forma di tema, di commento o di relazione.
Per l’argomento in questione eviterei le cosiddette prove oggettive, poiché, a mio avviso, esso si presta più ad un tipo di verifica colloquiale e critica, che non a quella di tipo oggettiva. E poi anche perché, mi si consenta, credo poco nella presunta oggettività delle prove, come nell’oggettività in genere, e tanto, invece, nella sfera della soggettività, molto più ricca, più profonda, e forse per questo, molto più vera.








Postato il Domenica, 02 luglio 2006 ore 09:00:16 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.27 Secondi