Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547938063 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2022

Nuovi premi per il Convitto Cutelli al Concorso Ilaria e Lucia
di a-oliva
301 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Nuovi premi per il Convitto Cutelli al Concorso Ilaria e Lucia
·I Ragazzi Sindaci a San Marino e al Festival dell’Innovazione Digitale e Sociale alla fiera di Rimini
·Ricordo del Direttore GIUSEPPE LUCA
·PREMIAZIONE 36 ESIMA OLIMPIADE DI FISICA
·Report 2° Meeting Turchia C2 - 1° Incontro transnazionale Erasmus Plus KA229 Togetherwe can ''Theater is an art without borders, it is the art of freedom'' Artova/TOKAT-TURKEY Dal 06 Giugno al 10 giugno 2022


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Precariato: PRECARI DELLA SCUOLA AL NUOVO GOVERNO: SUBITO LE ASSUNZIONI

Comunicati
E’ scattata l’offensiva dei sindacati nei confronti del Centro-sinistra.

«Subito le assunzioni».

«Il nuovo Governo dovrà mantenere l’impegno di eliminare il lavoro precario»
 La Cgil chiede di cancellare la riforma Moratti..

 da Il Sole 24 Ore del 19/5/2006.

 

Per i sindacati della scuola non ci sono dubbi: il primo impegno del nuovo Governo di centro-sinistra e del neoministro dell’Istruzione dovrà essere l’assunzione dei precari, docenti e personale Ata. Un fenomeno, quello dei supplenti, cresciuto a dismisura negli ultimi 10 anni. Basti pensare che i precari, con contratto annuale, che hanno lavorato nell’anno scolastico che si sta concludendo sono circa 200mila tra insegnanti (120mila) e persona le ausiliario, tecnico e amministrativo (80mila) pari a una percentuale che - secondo i sindacati oscilla tra il 20 e il 25% dell’intero personale del comparto. «Si tratta di numeri non più tollerabili. E ad abbatterli - ammoniscono i sindacati - non bastano certo gli interventi occasionali. Servono misure risolutive capaci di mettere finalmente la parola fine a questa annosa vicenda».

 Sulla questione è intervenuto con forza lo Snals-Confsal che ha organizzato, nei giorni scorsi, una manifestazione a Roma proprio per dar voce alla protesta della categoria. «Bisogna superare il doppio organico e cioè la pretestuosa distinzione tra organica di diritto e organico di fatto riportando a un unico organico tutti i posti disponibili. Solo così - ha spiegato il segretario generale vicario dello Snals, Marco Paolo Nigi - sarà possibile la stabilizzazione dei posti di lavoro garantendo l’immissione in ruolo di tutti i precari su ‘tutti i posti disponibili e vacanti». Un percorso che non sarebbe neppure troppo oneroso. «Considerato che lo Stato è tenuto al versamento all’Inps dell’1,5% in più per i dipendénti con contratto a tempo determinato, abbiamo calcolato - ha assicurato Nigi - che sarebbero sufficienti circa una settantina di milioni di euro per sanare definitivamente la situazione con la nomina in ruolo di tutti gli attuali precari». Comunque, lo Snals-Confsal non intende fare sconti: «Se non avremo un segnale di disponibilità — annuncia Nigi — intraprenderemo azioni più decise, fino allo sciopero».

 Di «dimensione patologica» della precarietà ha parlato anche il segretario generale della Flc-Cgil, Enrico Panini, che ha scelto il palco di un convegno dedicato proprio a questo spinoso tema, il 9 e 10 maggio a Napoli, per lanciare una campagna nazionale contro la precarizzazione e chiedere un piano di assunzioni a tempo indeterminato «che abbia lo scopo di inserire in modo stabile anche i giovani nei settori della scuola e della cultura».

 «Il ministro Moratti ha devastato i nostri comparti. I suoi provvedimenti devono essere cancellati non per motivi ideologici ma perché sbagliati nel merito», ha detto ancora Panini.

 Un piano pluriennale di assunzioni: lo chiede con forza il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna: «A giugno ci saranno immissioni in ruolo per 3mila Ata e 20mila docenti. Immissioni che non coprono neanche il turnover. Tra giugno e agosto sottolinea Di Menna — moltissimi lavoratori della scuola terminano di lavorare e inizierà per loro l’attesa per un nuovo contratto per il prossimo anno scolastico. Il fenomeno ha superato ampiamente ogni livello di guardia. Molti precari hanno un’età avanzata e alle spalle anni di lavoro e di esperienza, e non va dimenticato che, con la loro prestazione professionale, hanno contribuito a garantire il funzionamento della scuola pubblica. Le loro retribuzioni sono sempre ferme al primo anno di insegnamento: l’anzianità-esperienza, per essere riconosciuta, deve attendere l’immissione in ruolo che tarda ad arrivare», conclude Di Menna.

 Anche la Cisl Scuola chiede di cancellare la precarizzazione, secondo Francesco Scrima, segretario generale, si tratta di una scelta importante «per non calpestare i diritti di tantissimi docenti e lavoratori Ata, a sostegno della loro dignità e delle loro aspettative occupazionali e di vita, per garantire l’efficacia e l’efficienza complessiva della scuola pubblica». La richiesta viene lanciata direttamente al nuovo Esecutivo e al nuovo ministro. dell’Istruzione. «Anni di battaglie sindacali hanno costretto comunque il governo uscente — sottolinea ancora Scrima — ad assumere in ruolo negli ultimi cinque anni varie decine di migliaia di lavoratori precari, ma tali assunzioni non hanno coperto neppure il personale posto a riposo per pensionamento». Inoltre, ha aggiunto Scrima gli Ata precari sono oltremodo bersagliati dalle Finanziarie a colpi di tagli, e riduzioni di organici.

La Gilda degli insegnanti ha elaborato un documento contenente dodici punti per la scuola. Tra l’altro, oltre a ribadire la stabilizzazione del personale precario, il sindacato guidato da Alessandro Ameli chiede «la separazione delle aree di contrattazione docenti e Ata. La revisione dei processi di devoluzione alle Regioni in materia scolastica, che stanno già determinando modelli di scuola assolutamente differenziati e porteranno alla perdita dell’identità nazionale del sistema dell’istruzione».








Postato il Martedì, 23 maggio 2006 ore 00:20:00 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 3


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi