Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 522859068 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2021

L’arte speciale di Aliaia, del Liceo Artistico 'Emilio Greco', di Catania
di a-battiato
3172 letture

Sogno d’una notte d’inverno, tra città e saperi
di a-battiato
2795 letture

Giornale scolastico: Informa-Azione all'IIS Francesco REDI di Paternò
di m-nicotra
1704 letture

Il Ministro Bianchi elogia la preside Brigida Morsellino. “Grazie per aver tenuto gli studenti a rischio legati alla scuola”
di a-oliva
1643 letture

Accussì, il libro di poesie in lingua siciliana di Angelo Battiato
di m-nicotra
1320 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·Kaleidoscopio di Enzo Randazzo alla Fondazione Verga di Catania
·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere
·Un libro per amico, 'Un milanese a Catania' di Gianluca Granieri


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: Ci dimostri ora, sulla questione del trasferimento forzato dei docenti precari, dove sta il rispetto della Certezza del Diritto da parte del suo governo!

Opinioni
Quello che sta avvenendo in questi giorni agli insegnanti della cosiddetta 'fascia B', conferma, ancora una volta, che l'Italia non è il paese del Diritto  e, in particolare, del principio della "Certezza del Diritto" che sta e che dovrebbe stare alla base dello Stato Moderno e della Democrazia stessa (l'ipocrita Matteo Renzi, quando si scagliava contro i giudici e la questione delle ferie, tweettava "Italia, paese del Diritto e non delle ferie" Bene: ci dimostri ora, sulla questione del trasferimento forzato dei docenti precari, dove sta il rispetto della "Certezza del Diritto" da parte del suo governo!). A dispetto, infatti, di quanto affermano coloro che vivono fuori dalla scuola e già da ora iniziano con lo scontato dire che gli insegnanti si lamentano sempre anche quando hanno il ruolo, non tutti sanno (e dovrebbero essere meglio informati) che nell'autunno del 2006, lo Stato entrò nelle vite dei precari e pretese da essi di fare, riflettendoci in un pugno di mesi, un'autentica scelta di vita che andava formalizzata nell'arco dei 30 giorni, previsti dal bando di iscrizione alle cosiddette 'GAE', dall'11 marzo 2007 all'11 aprile 2007.

Il docente precario, secondo la legge 296/2006, doveva scegliere DEFINITIVAMENTE una provincia ed ancorare ad essa la propria vita, fino a quando non fosse diventato di ruolo mentre, in parallelo, si avviava il piano di assunzioni, previsto dall'allora ministro Fioroni, che in tre anni avrebbe dovuto assumere 150.000 docenti.
Nel frattempo, le graduatorie da 'permanenti' diventavano 'ad esaurimento' e venivano 'congelate' fino al loro smaltimento. Una volta effettuata tale scelta di vita, molti docenti si trasferirono per l'ennesima volta e visto che la legge era chiara, sicuri di poter, finalmente, anche se precari, trovare un minimo di stabilità o, comunque, di sicurezza, iniziarono a, come nella natura di ogni essere umano, progettare la propria esistenza, strutturandola, appunto, sulla base della suddetta 'scelta d vita chiesta dallo Stato'. In questi anni, in diversi si  sono sposati, hanno acquistato una casa, messo al mondo figli etc. La legge, in fondo, era quella, era dello Stato e si poteva avere fiducia ... probabilmente i suddetti pensarono! Per ben due volte, però, con la riapertura delle GAE lo Stato, non avrebbe rispettato la sua stessa legge, tradendo quelli che dovevano essere considerati realmente come dei diritti quesiti e, con essi, la sua stessa base democratica ovvero, -  ripetiamolo fino alla nausea! -  la 'Certezza del Diritto'.

In questi giorni, il principio basilare della Democrazia moderna non è semplicemente poco rispettato: è del tutto oltraggiato e messo alla stregua di uno straccio da polvere. Irritano alquanto le parole del signor Faraone che dice che, finalmente, i docenti potranno farsi un mutuo (frase che deve caratterizzare uno che inevitabilmente “ignora”: sono in tanti che, con l’aiuto di un parente che ha fatto da garante,  se lo son già fatto ed ora, trasferendosi, dovranno pagare mutuo e affitto contemporaneamente!). L'avere, inoltre, predisposto delle Graduatorie Nazionali (che, se andiamo a vedere, avrebbe avuto senso istituire nel 2006, quando, appunto, si chiedeva la famosa scelta di vita e non ora, a distanza di anni che la scelta di vita è stata fatta) dove, una volta presentata la domanda, per poterla inviare telematicamente al MIUR, bisognava scegliere OBBLIGATORIAMENTE tutte e 100 le provincie italiane senza dare la possibilità, a chi avesse particolari condizioni, di selezionare una parte di esse, ha, di fatto, costretto la gente  ad affidare il proprio destino ad un algoritmo frettolosamente elaborato, ad un computer che è somigliato, ci accorgiamo tutti, più ad una sorta di roulette o di ruota della fortuna che non ad un piano razionale (è sarcasticamente buffo vedere gente, nella stessa materia, trasferita dalla Sicilia alla Sardegna e, in contemporanea, dalla Sardegna alla Sicilia quando, a questo punto, potevano stare ciascuno a casa propria, continuando a  pagare magari il mutuo, e con la propria famiglia ed i propri affetti). 

Da più parti si lamenta il fatto che le famigerate graduatorie nazionali non siano state pubblicate, che non si conoscano i criteri adottati, che non si sappia chi abbia creato l’algoritmo che ha deciso il destino di molti e con quali modalità il medesimo sia stato predisposto, che le informazioni necessarie siano mancate e la gente, ignara di tutto, specie di cosa sarebbe accaduto se non l’avesse spedita, abbia inviato una domanda che poteva essere considerata facoltativa, che abbia avuto davvero poco tempo per decidere cosa fare della propria vita e di prendere tutte le dovute informazioni (sarebbe questa l’Efficienza della PA nell’era Renzi? Questa l’Efficacia?) etc.

Consiglio vivamente a tutti i colleghi e colleghe, soprattutto a quanti si trovano in situazioni difficili (mutuo + affitto da pagare, per fare solo un esempio) ad inviare in massa al MIUR contratti e ricevute di affitto (oltre che di mutuo) e di pretendere, con un ricorso (ci sarà un giudice  a Berlino o...a Bruxelles?) che lo Stato risarcisca o, come minimo, come ha suggerito uno scrittore docente di Merano, specie considerato che vi sono tanti immobili inutilizzati, provveda ad istituire delle foresterie per docenti, al pari di come esistono le caserme per i militari e considerato che, dopo aver preteso la scelta di vita 'forzata', ora lo Stato esige il suo opposto ovvero la mobilità forzata.

gianlucamungo@hotmail.com








Postato il Mercoledì, 16 settembre 2015 ore 01:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi