Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547965594 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2022

Nuovi premi per il Convitto Cutelli al Concorso Ilaria e Lucia
di a-oliva
385 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sondaggi
Sondaggi

·Universita’di Catania: dirigenti d’oro con stipendi cresciuti del 50%
·A tenaglia sulla questione della illegittima reiterazione delle nomine a t.d. nelle scuole
·Sezioni Primavera - Esiti monitoraggio
·Questionario sul Valore Legale della Laurea, termine ultimo 24 aprile 2012
·Miur e Istat assieme per la diffusione della cultura statistica nelle scuole


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: 10 maggio - Papa Francesco incontra la scuola

Redazione
Nel pomeriggio di sabato 10 maggio si svolgerà a Piazza San Pietro l’incontro plenario della scuola con Papa Francesco. Tutte le componenti istituzionali e associative della scuola pubblica statale e paritaria, della formazione professionale, saranno presenti per ascoltare la parola del Papa e per richiamare l’attenzione del Paese sull’importanza della scuola nella società e per sollecitare una pronta risposta all’emergenza educativa che si amplifica sempre più. Una serie d’incontri preparatori, seminari e dibattiti stanno accompagnando l’ormai prossimo evento, che vede protagonisti accanto agli studenti anche i docenti, i dirigenti e i genitori.

L’attenzione che il nuovo Governo ha dimostrato verso la scuola è stata accolta come un elemento di positività e si auspica che i benefici di tale interessamento e dichiarata priorità siano efficaci e produttivi per quel tanto atteso rinnovamento nella didattica, nella metodologia, nel rendere la scuola funzionale ai bisogni dei ragazzi di oggi, anche grazie al corretto uso dei nuovi strumenti di comunicazione.
Al centro del rinnovamento della scuola dovrà essere sempre indirizzato allo sviluppo e alla crescita integrale della persona dell’alunno, che a scuola apprende come “diventare uomo”, aprendo gli occhi al Vero e proiettando l’attenzione verso la ricerca dei valori e dell’Assoluto.

La collaborazione con le famiglie è quanto mai indispensabile per attivare una reale convergenza educativa, espressione di un’alleanza e di un patto che mette al centro l’educazione e la formazione. Si applica in tal modo l’art. 30 della Costituzione che assegna ai genitori il “dovere e il diritto di mantenere, istruire, ed educare i figli”.
Le scelte politiche e amministrative dovrebbero mettere al primo posto l’investimento per la scuola, garanzia di successo e di futuro per la comunità cittadina e per le giovani generazioni.
L’educazione cattolica è una delle sfide più importanti della Chiesa. "Educare - dice il Papa - è un atto d’amore, è dare vita. E l’amore è esigente, chiede di impegnare le migliori risorse, di risvegliare la passione e mettersi in cammino con pazienza insieme ai giovani".

Competenza e umanità costituiscono il fondamento della scuola, intesa come luogo e comunità di crescita e di formazione. La coerenza è, infatti, un fattore indispensabile nell’educazione dei giovani e la presenza di modelli significativi testimonia i valori, che vanno insegnati con l’esempio, ancor più che con le parole.
L’uomo, che oggi è spesso considerato “nient’altro che il risultato dell’evoluzione cosmica e biologica” e che ritiene la” conoscenza scientifica” come l’unica forma di conoscenza del nostro essere, nell’approccio al processo educativo sollecita che il ruolo del docente, oltre che di “maestro-testimone di valori”, sia anche "animatore culturale, in una visione sempre più meccanicistica dell’apprendimento".

Certamente Papa Francesco nell’incontro plenario della scuola italiana riproporrà il valore del dialogo e dell’interazione con la cultura contemporanea, la preparazione dei formatori, e solleciterà le istituzioni educative cattoliche a non isolarsi dal mondo, ma che sappiano dialogare e interagire con la società nella ricerca del bene comune.
L’educazione è un cantiere aperto ed oggi più che mai "occorre incentivare ulteriormente questo impegno a tutti i livelli e rinnovare il compito di tutti i soggetti che vi sono impegnati, nella prospettiva della nuova evangelizzazione".
L’incontro dell’identità cattolica con le altre anime della società multietnica e multiculturale costituisce oggi una sfida che merita una vittoria. Trasmettere e testimoniare valori è oggi, più che mai, un impegno che coinvolge tutti gli operatori scolastici, attori nell’aeropago delle culture attuali.

La presenza in Piazza San Pietro di una qualificata rappresentanza delle scuole cattoliche pone all’attenzione delle Istituzioni e del Governo il problema delle scuole paritarie, molte delle quali sono costrette a chiudere per mancanza di sostegni economici, dovendo sostenere ingenti spese e tutte a carico delle famiglie.
Negli anni della Costituzione repubblicana le diverse proposte di effettivo riconoscimento del "servizio pubblico" della scuola paritaria hanno sempre trovato ostacoli e atteggiamenti d’ideologica prevenzione, che oggi non trovano giustificazione alcuna.
Il servizio "pubblico" che svolgono le scuole cattoliche merita rispetto e sostegno e le famiglie che esercitano la libertà di scelta educativa hanno il diritto del medesimo trattamento e quindi non dovrebbero essere gravati di una doppia spesa, ma beneficiare degli opportuni contributi che, a conti fatti, sono inferiori a quanti lo Stato spende per le scuole statali.

Negli incontri promossi dal Forum delle Associazioni familiari, dalle consulte diocesane sulla scuola e per la cultura sono stati affrontati i temi della parità ed in particolare è stata avanzata la proposta di utilizzare il "costo standard" per alunno come unità di misura dei finanziamenti da assegnare alle scuole pubbliche, statali e paritarie.
Se è vero che l’azione educativa è tanto più efficace, quando si lavora in rete, anche tra le scuole statali e paritarie occorrerebbe instaurare un rapporto di cooperazione e di sinergia, nel comune intento di conseguire livelli di qualità e di eccellenza del sistema scolastico.
Il clima di rilanciata fiducia nei confronti dell’identità storico-culturale della scuola cattolica consente di seguire nuove strade per vedersi riconosciuta una completa parità, anche economica, così da essere messe sullo stesso piano delle scuole statali e di poter competere dal punto di vista della qualità dell’offerta formativa.

Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it








Postato il Martedì, 29 aprile 2014 ore 07:00:00 CEST di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi