Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547753579 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1929 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1883 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1821 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1754 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1733 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Bocelli e Mitoraj a Noto per promuovere i siti Unesco Siciliani
·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Come far amare la scuola

Rassegna stampa
La verità è semplice e implacabile: se un ragazzo va a scuola malvolentieri e vive la scuola come una specie di condanna ai lavori forzati, c'è qualcosa di sbagliato in lui o nei suoi genitori o nelle istituzioni scolastiche.
O in tutti e tre. Apprendere per l'essere umano equivale a vivere: è un'attività gioiosa ed entusiasmante. Significa impadronirsi delle chiavi della realtà, crescere, ingrandirsi. Dovrebbe essere la risposta a un bisogno reale e quindi procurare una reale soddisfazione. E invece è un'attività che gode di cattiva reputazione.
"Non ne ho più voglia!", per quanti ragazzi è un grido di battaglia, una battaglia persa, una serie di magnifiche possibilità buttate, ore sprecate: la più bella fetta di vita affogata nella noia.

Non sentire gusto né piacere nell'apprendere è una specie di delitto: quante belle intelligenze finiscono così tra i rifiuti, quante si trascinano moribonde. Al piacere di apprendere molti sostituiscono il piacere di sapere: non è la stessa cosa. Non basta possedere le ali, bisogna imparare a volare. L'ostacolo più ingombrante sta nella mente degli adulti. La famiglia non è innocente.
Il piacere di imparare dipende dall'eccellenza della trasmissione di stimoli intellettuali e creativi a partire dagli anni zero. Scuola e famiglia si stanno facendo scavalcare da un insieme caotico di impulsi elettronici, televisivi e ambientali consumati automaticamente e che creano solo confusione. Un bambino non può aver voglia di leggere i libri di scuola se i suoi genitori accendono la televisione appena tornano dal lavoro. La preparazione migliore per un buon anno scolastico è una vera e profonda motivazione. Ma non si motiva nessuno con prediche, minacce, insistenze, ricatti affettivi, castighi o tentativi di corruzione.
Un vero "motivatore" deve tenere presenti almeno dieci "chiavi di riuscita".

1 - La vita deve essere presentata come un dono di cui si è responsabili. Non si può vivere a casaccio.
2 - E' importante riscoprire il significato di vocazione, che si trasforma in sentimento della propria unicità e nella gioiosa scoperta di attitudini e capacità. Per questo ogni bambino deve sentirsi "unico", bisogna guardarsi dal fare paragoni o metterlo in competizione con altri o ferire il suo amor proprio. Non dimentichiamo mai che i piccoli hanno bisogno di essere guardati, considerati, circondati di sicurezza affettiva e di parole che li aiutino a inserirsi nell'umanità a pieno titolo.
3 - La scoperta di essere un mix unico di qualità porta a una convinzione: ciascuno di noi ha un compito, una missione tutta sua, da scoprire e coltivare.
4 - Aiutare i ragazzi ad avere una "visione" del futuro, a figurarsi una meta e rendersi conto che le ore di scuola sono gradini che portano verso la realizzazione concreta di un sogno.
5 - Deve esistere una coerenza tra l'universo della famiglia e quello della scuola, perché le discipline scolastiche non sembrino troppo astratte ed estranee alla realtà. Far capire quanto "servono". È di somma importanza evitare discorsi negativi sulla scuola e sugli insegnanti. Ci pensano già fin troppo i mezzi di comunicazione a divulgare una scuola allo sfascio, fornendo alibi per il disimpegno a studenti e famiglie.
6 - Sapere chiaramente che le differenze scolastiche generano sofferenze nei ragazzi. Si sentono rifiutati dal sistema, mortificati nei confronti dei compagni, avviliti per la delusione dei genitori. Occorre intervenire con decisione sui punti deboli, accorgersi subito delle difficoltà di concentrazione e di comprensione, della fatica a tenere il passo di compagni e insegnanti.
7 - La motivazione è contagiosa. Insegnanti e genitori appassionati trasmettono passione, entusiasmo e curiosità per scoperte e interessi.
8 - Creare situazioni motivanti: novità e non abitudine; possibilità di far scelte; suscitare domande e non fornire risposte; qualche realizzazione concreta anche piccola, ma personale e adeguata all'età.
9 - Donare la forze necessaria per non scoraggiarsi. I tempi scolastici sono lunghi e ai ragazzi sembrano interminabili. Bisogna parlarne con onestà: lo scopo della scuola non è il conseguimento di un titolo per ottenere un posto di lavoro, ma l'opportunità di impadronirsi del sapere e degli strumenti per divenire adulti. Un po' come una pianta ha bisogno di acqua, di terra e di sole per crescere e produrre frutti. Anche la pazienza è una virtù da insegnare: consente di mettere le basi che resteranno nel tempo.
10 - E' indispensabile trasmettere il gusto dello sforzo, che non è innato: si impara. Ogni apprendimento necessita di sforzo e applicazione. Il bambino incomincia inanellando grandi sforzi per camminare, parlare, mantenersi pulito... e neanche se ne accorge, perché la sua fatica è accompagnata da una soddisfazione immediata. A scuola, la soddisfazione è lontana nel tempo. I peggio piazzati sono i "principini", i bambini abituati a ottenere sempre tutto e ad avere la soddisfazione immediata dei loro desideri: per loro è quasi impossibile sopportare lo sforzo e la fatica della scuola.
Il successo scolastico si costruisce sempre in famiglia.

Bruno Ferrero








Postato il Martedì, 25 marzo 2014 ore 06:30:00 CET di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi