Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547805281 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1935 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1896 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1836 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1758 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1741 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·“IoStudio”, ecco le nuove modalità per richiedere la Carta dello Studente
·Proclamati i vincitori delle IV Olimpiadi di Economia e Finanza. In crescita la partecipazione delle scuole. Bianchi: “L’economia ci insegna un metodo per ragionare e ci dà gli strumenti per comprendere l’attualità”
·Lunedì 9 maggio al via la Settimana della Musica a scuola. Il 10 l’evento istituzionale con il Ministro Bianchi in diretta sul canale YouTube del Ministero
·Scuola, proclamati i vincitori delle Olimpiadi nazionali di Fisica. Oltre 50.000 gli studenti partecipanti. Bianchi: “La Fisica alimenta la nostra curiosità verso il mondo”
·Scuola, firmate le Ordinanze con le modalità di svolgimento degli Esami del primo e del secondo ciclo. Bianchi: “Sono frutto del confronto e della condivisione. Studentesse e studenti non devono avere paura di non farcela: torniamo progressivamente a


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Nuove Tecnologie: Luca Naso: 'Sono tornato in Sicilia perché voglio continuare a sognare'. Dai microbus agli scaffali intelligenti: Mirabella Imbaccari vince la sfida

Rassegna stampa
EdisonWeb fondata da Riccardo D’Angelo e Salvatore Nisi con Luca Naso
Catania. Luca Naso è tra i pochi super esperti e super bravi che ha scelto di tornare. Definirlo un «cervello» di ritorno è riduttivo perché è molto altro: è passione, coraggio, determinazione, fantasia, senso etico, impegno.
Si è laureato in Fisica a Catania, si è specializzato alla Sissa di Trieste, ha fatto ricerca a Padova, Varsavia e Oxford, è stato assunto dall’Accademia delle scienze di Pechino e poi ha deciso di ritornare nel luogo in cui è nato, a Mirabella Imbaccari, nel cuore della Sicilia. E la moglie cinese, Yan Yan, lo ha seguito con gioia. L’anno scorso erano ritornati per le vacanze estive e alcuni compaesani lo hanno invitato a visitare la propria azienda di «software house», la EdisonWeb fondata da Riccardo D’Angelo e Salvatore Nisi.

Luca Naso ci ha pensato e ha detto sì, rischiando una posizione sicura, guadagni certi e tante occasioni di successo.
Dopo un anno può dire di non avere rischiato invano. «Elaboriamo strumenti in grado di dare una forte spinta al business - spiega -.
Un business basato e guidato dai dati, non su supposizioni, e questo significa ridurre i rischi e aumentare le possibilità di successo per le imprese, un fatto tanto più importante in tempi di crisi. I risultati sono molto positivi, le nostre proposte sono accolte con molto interesse perché ideiamo sistemi avanzati rivolti ai nuovi consumatori, cioè alle persone che usano i dispositivi mobili e che sono costantemente connesse alla rete.

Così, invece, di recepire le mode che arrivano dall’America e dal Nord Italia, siamo noi ad anticiparle, in Sicilia, usando strumenti all’avanguardia».
E il riferimento è alla pubblicità personalizzata in base alla tipologia del cliente che viene proposta, su piccoli schermi, nei taxi di New York, un sistema rivoluzionario ideato e gestito da Mirabella Imbaccari, da questo gruppo di giovani determinati.
Ed ancora il progetto di «Microbus», un sistema di trasporto tra il taxi e l’autobus che prevede auto grandi per 5 o 6 persone che si muovono su una rete stradale pensata per nodi in ognuno dei quali i potenziali utenti possono vedere, su una colonnina, che mezzo sta per arrivare, con quante persone a bordo e diretto dove. Un sistema agile, che consente di arrivare ovunque e inquina meno perché, in prospettiva, dovrebbe diventare un’alternativa all’auto privata.
Uno dei soci di EdisonWeb lo ha proposto ad una cordata di imprese, in Germania, che lo presenterà per ottenere il finanziamento comunitario.

E ancora, in prospettiva, il progetto dello «scaffale intelligente» che, con un sms, avverte la direzione che una merce sta per finire e che, con un sistema di telecamere, mantenendo l’anonimato, indica che tipo di persone si avvicinano ad uno scaffale per scegliere un prodotto e rimandano, attraverso un video, pubblicità di altri beni che potrebbero interessarli in base al genere e all’età. Un modo per fare incrociare l’offerta dei produttori e i desideri dei consumatori e per eliminare l’uso e lo spreco di tempo e di carta. Idee e progetti che nascono dalla sinergia dei giovani di un’impresa nata, venti anni fa, dalla testardaggine di Riccardo D’Angelo e Salvatore Nisi, due ragazzi che amavano smanettare con i computer quando erano in pochi a farlo.

Sono stati loro, i fondatori della EdisonWeb a ideare e a proporre i primi siti web comunali sentendosi ridere in faccia dagli amministratori, mentre oggi è obbligatorio disporre di reti civiche. Non a caso Mirabella Imbaccari, il paese dove sono nati e che non hanno mai lasciato, è stato il terzo Comune in Italia ad avere un proprio sito. E sono stati loro a chiedere a Luca Naso di fare parte del gruppo, di tornare.
«Se siamo andati avanti quando nessuno ci prendeva sul serio - racconta Salvatore Nisi - e ci dicevano che ci divertivamo a giocare con i computer, è perché ci ha spinto un po’ di follia che, come diceva Erasmo da Rotterdam, è ciò che muove il mondo.

Ci siamo detti: costi quel che costi, ce la dobbiamo fare. E per noi è motivo di orgoglio essere riusciti ad autodeterminarci».
Luca Naso lo aveva detto pubblicamente, nell’ottobre scorso, nell’aula magna dell’Università di Catania, presentato alla Presidente della Camera come uno dei «cervelli» di ritorno.
«A chi mi domanda: "chi te lo ha fatto fare a ritornare in Sicilia?" rispondo che sono tornato per continuare a sognare, per lasciare un’impronta positiva nel mondo in cui viviamo». Allora come ora ripete ai giovani di non scoraggiarsi, di non cercare alibi per il non fare. «Molti lamentano che qui, al Sud, le condizioni sono più difficili che altrove. Ma io dico che ci sono difficoltà ovunque e ovunque ci sono delle possibilità. Basti pensare alle aziende del Nord che lamentano gli incentivi dati a quelle del Sud. Ai giovani dico che le possibilità ci sono e che non bisogna tirarsi indietro. Dico che devono convincersi che i sogni si possono realizzare, tant’è che c’è chi li ha realizzati, e dico: smettiamola di cercare alibi, cerchiamo modelli».

Allora, all’Università, davanti ai rappresentanti delle istituzioni disse che «per fare cose importanti un singolo non basta, non servono le cattedrali nel deserto, ma occorre un ecosistema in cui collaborino Università, progetti del Por europeo, imprese». E concluse ripetendo che «soprattutto ci vuole passione». La passione che questo gruppo di giovani ha dimostrato e che fece dire alla presidente Laura Boldrini: «Voi siete la prova vivente che c’è una possibilità di uscire dalla crisi. Ci avete dato una lezione e una direzione, avete dimostrato che la ricetta per l’Italia c’è ed è la necessità di cambiare il modello di sviluppo basandolo sui talenti, sulle tecnologie, sulla bellezza, sui territori».
Un modello che a Mirabella Imbaccari è diventato realtà.

Pinella Leocata - La Sicilia








Postato il Domenica, 02 marzo 2014 ore 13:30:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi