Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547719962 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1926 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1879 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1811 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1742 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1724 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·RICORDO DEL DIRETTORE GIUSEPPE LUCA
·PREMIAZIONE 36 ESIMA OLIMPIADE DI FISICA
·Report 2° Meeting Turchia C2 - 1° Incontro transnazionale Erasmus Plus KA229 Togetherwe can ''Theater is an art without borders, it is the art of freedom'' Artova/TOKAT-TURKEY Dal 06 Giugno al 10 giugno 2022
·1^ Mobility Sicilia 2° Incontro transnazionale Erasmus Plus KA229 Paternò (CT) – Sicilia dal 09 al 13 Maggio 2022
·Report 1^ Mobility Italia 1° Incontro transnazionale Erasmus Plus KA229 Togetherwe can ''Theater is an art without borders, it is the art of freedom'' Paternò (CT) – Italia dal 23 Maggio al 27 Maggio 2022


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Cultura e spettacolo: Sante martiri per la dignità delle donne

Istituzioni
Nel libro di Serena Dandini “Ferite a morte” l’autrice immagina le vittime di femminicidio che parlano fra di loro in Paradiso, quella città  celeste, perfetta e definitiva che accoglie i giusti.
“Ho immaginato un paradiso popolato da donne ferite a morte - scrive la Dandini - sono mogli, ex mogli, sorelle, figlie, fidanzate, ex fidanzate che non sono stati ai patti, che hanno pagato con la loro vita la loro disubbidienza”. Immagina queste donne libere di raccontare la loro storia: non hanno potuto difendersi e vogliono essere di esempio per chi può ancora salvarsi.
La violenza di genere è sempre esistita; molte hanno resistito preferendo la morte alla privazione dei loro diritti e della loro dignità. La tradizione cristiana le considera “martiri della dignità delle donne”.
Nel 1950 Papa Pio XII fa santa Maria Goretti, dodicenne uccisa per aver resistito alla violenza di un vicino di casa. Anche Papa Giovanni Paolo II ha beatificato quattro italiane e una polacca, giovani donne che hanno resistito alla violenza sessuale fino a morirne.
Donne forti che hanno saputo affrontare la morte perché sorrette dalla fede, morte e seviziate per aver disubbidito a un padre o a un pretendente; nulla è cambiato nei secoli, le modalità possono essere varie, ma la difesa della libertà di scelta è unica e assoluta.
Tra quelle donne ne troviamo alcune a noi più vicine perché note in Sicilia in quanto oggetto di culto e testimoni di fede: le loro storie si intrecciano con leggende tramandate da secoli.
Agata, patrona di Catania, sfida il potere, rivendicando la propria libertà di scegliere la consacrazione a Dio. Il suo martirio nasce dal rifiuto di essere trattata come un oggetto, di essere sottomessa alla corruzione morale e al ripudio della fede. È processata, sottoposta al martirio e al supplizio dei carboni ardenti.
Rosalia, patrona di Palermo, è vittima di pressioni familiari per un matrimonio forzato: riesce a sfuggirvi per mezzo dell’eremitaggio.
Barbara, patrona di Paternò, vittima della gelosia di un padre padrone, abbraccia la religione cristiana, ma il padre, la denuncia a un magistrato romano che la condanna alla decapitazione.
Lucia, patrona di Siracusa, è promessa sposa contro la sua volontà a un giovane patrizio, il quale rifiutato la denuncia come cristiana. Martoriata, muore decapitata.
Quattro delle numerose Sante venerate nella nostra Regione, che sono onorate con feste straordinarie, conosciute in tutto il mondo, miste di devozione e di folklore. Il loro martirio si può annoverare tra i femminicidi.
Agata, Rosalia, Barbara, Lucia e molte altre sono morte per difendere il loro diritto di scelta. Riflessioni che le fanno vedere in un’altra ottica, che le mostrano tragicamente attuali e vicine: vittime di violenza, testimoni di libertà.
A questo proposito noi, donne e cittadine siciliane, cattoliche, riteniamo giusto che le Amministrazioni Comunali siano attente alle tradizioni e alla sensibilità della popolazione e che contribuiscano - anche con un impegno economico - alla riuscita di queste feste.
Al contempo pensiamo che sarebbe un gesto simbolicamente forte e opportuno, oltre che profondamente cristiano, dedicare una parte delle somme stanziate in queste occasioni ai Centri antiviolenza, attivi nelle nostre città, sempre esposti a vita difficile per carenza di sostegno pubblico.
Se le Amministrazioni Comunali scegliessero di decurtare le spese per l’aspetto tanto scenografico e plateale quanto effimero dei festeggiamenti, in favore dello scopo da noi proposto, sarebbero non solo promotrici di un importante supporto sociale, ma anche di un positivo e fondamentale messaggio educativo: nel ricordo della vita delle Sante martiri che forse ne sarebbero più contente.

Angela Giardinaro
presidente provinciale
UCIIM Catania








Postato il Martedì, 04 febbraio 2014 ore 08:40:45 CET di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi