Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 522868972 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2021

L’arte speciale di Aliaia, del Liceo Artistico 'Emilio Greco', di Catania
di a-battiato
3230 letture

Sogno d’una notte d’inverno, tra città e saperi
di a-battiato
2850 letture

Giornale scolastico: Informa-Azione all'IIS Francesco REDI di Paternò
di m-nicotra
1789 letture

Il Ministro Bianchi elogia la preside Brigida Morsellino. “Grazie per aver tenuto gli studenti a rischio legati alla scuola”
di a-oliva
1699 letture

Accussì, il libro di poesie in lingua siciliana di Angelo Battiato
di m-nicotra
1322 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
·25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
·Caro virus, non sei simpatico e gentile
·L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
·Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: QUANDO L'EUROPA E' DIVENTATA CRISTIANA

Rassegna stampa

Paul Veyne

Quando l'Europa è diventata cristiana

Costantino, la conversione, l'impero

La scelta di ospitare sulla copertina del libro la raffigurazione del battesimo di Costantino da parte di papa Silvestro (si tratta del mosaico della cappella di S. Silvestro nella chiesa romana dei SS. Quattro Coronati) illustra il cuore dell’ultima proposta storiografica di Paul Veyne molto meglio del titolo (ammiccante al dibattito attuale e forse un poco improprio anche per quanto concerne il contesto storico del IV secolo): ovvero la conversione cristiana di Costantino, le sue motivazioni religiose, ancor più che politiche, il decisivo impatto che questa ebbe per l’affermazione della religione cristiana all’interno di un impero universale sostanzialmente ancora pagano nella stragrande maggioranza dei suoi sudditi.

L’illustre storico francese, noto al pubblico degli specialisti per le sue ricerche sul mondo antico e conosciuto anche dagli appassionati di storia per il suo celebre saggio sul rapporto tra mito e credenza religiosa all’interno del mondo greco (Les Grecs ont-ils cru à leurs mythes? trad. it. Il Mulino, 2005), si confronta con un tema classico del dibattito storiografico sul periodo tardo-antico, attraverso una serie di riflessioni imperniate sull’eccezionale personalità dell’imperatore, sul ruolo religioso e provvidenziale cui questi si avvertiva chiamato, sul suo inserimento da protagonista nelle trasformazioni istituzionali e teologiche della Chiesa del IV secolo.

Le chiese cristiane attive nel periodo di Costantino rappresentano, infatti, prese nel loro insieme nei primi decenni del IV secolo un organismo sociale e religioso ormai ampiamente collaudato dal punto di vista organizzativo e capace di propagare una visione del mondo e della vita inconciliabile con la credenza negli dei pagani ma ed è uno dei luoghi nevralgici della tesi dello storico - il successo della religione cristiana è tutt’altro che scontato e definitivo e la sua ‘legittimazione escludente’ per nulla scontata.

Non casualmente, ed è un tema sul quale si sofferma con grande convinzione lo studioso, non solo sotto Costantino ma anche durante il governo della più parte dei suoi successori, pagani o cristiani, l’impero manterrà una struttura sostanzialmente ‘bipolare’: due religioni che convivono fino all’ultimo decennio del secolo quando si verificherà la definitiva resa dei conti e la sconfitta, almeno su un piano normativo e ufficiale, del maggioritario mondo pagano.

Anche se la proposta interpretativa del libro si confronta solo dall’alto e a grandi linee con i principali nodi del dibattito storiografico (colpisce, a esempio, l’assenza di riferimenti agli studi di ambito italiano, difficilmente casuale per la biografia culturale di Paul Veyne) e se la narrazione storica si caratterizza più per l’intento assertivo della tesi sostenuta che per la necessità di dimostrarla mediante un confronto problematico con la produzione documentaria – opzione comprensibile alla luce del carattere anche divulgativo dell’opera – l’interesse del libro è costituito soprattutto dal suo carattere felicemente provocatorio e libero e dal tentativo di affrontare ‘ di petto’ alcune delle questioni più radicali e cruciali del successo del cristianesimo e del ruolo del primo imperatore cristiano: da una parte si illustrano i motivi della ‘superiorità’ della nuova religione rispetto a culti, riti e costumi della religione pagana consuetudinaria (e l’autore è attento a motivare quali siano i parametri secondo i quali si possa argomentare tale presupposta superiorità), dall’altra si insiste sul carattere esclusivamente religioso della conversione costantiniana, sulla sincera ‘buona fede’ di un personaggio, secondo le argomentazioni di Paul Veyne, totalmente al di sopra di quella storia che pure governava e indirizzava.

L’autore non ravvisa infatti né una sua tendenza a condividere l’ attrazione delle élites aristocratiche romane per culti e suggestioni religiose di origine orientale (è respinta con convinzione l’assimilazione del culto del ‘sol invictus’ a quello per il Cristo) né la necessità di un ricorso strumentale della religione cristiana per ragioni di opportunità politica al fine di poter disporre di una religione unica e ‘sotto controllo’ per il governo di un impero quanto mai universale. Si deve infine segnalare nella parte finale del libro tre ragionamenti dotati di una loro autonomia, pur negli inevitabili collegamenti con l’impianto del volume: una significativa attenzione alle sorti della ‘religione di stato’ del popolo ebraico tra identificazione delle eresie cristiane e nascita dell’antisemitismo (ma non si trascuri l’appendice finale dedicata al rapporto tra politeismi e monolatria nel giudaismo antico), una critica presa di posizione verso un’interpretazione ideologica del vissuto sociale e religioso all’interno della storiografia attuale, infine una decisa e motivata avversità all’ identificazione di quelle origini cristiane recentemente al centro della riflessione politica sulla costituzione europea e che è, paradossalmente, all’origine, probabilmente per ragioni editoriali, dell’ ‘improprio titolo’ cui si è accennato all’inizio.









Postato il Mercoledì, 22 aprile 2009 ore 00:05:00 CEST di Salvina Torrisi
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.27 Secondi